Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 12/06/2018

Gli Spandau Ballet contro Tony Hadley: 'Forse non ha mai perdonato la battaglia legale del 1999'. In arrivo album, musical e tour italiano

Gli Spandau Ballet contro Tony Hadley: 'Forse non ha mai perdonato la battaglia legale del 1999'. In arrivo album, musical e tour italiano

"Voleva la sua autonomia, a questa età non è facile ascoltare il parere di tutti": così gli Spandau Ballet tornano a parlare dell'uscita di Tony Hadley dal gruppo.

In un'intervista concessa a Il Messaggero, firmata da Simona Orlando, i fratelli Gary e Martin Kemp, dopo il debutto con la nuova formazione del gruppo che vede il cantante Ross William Wild al posto di Hadley, si tolgono qualche sassolino dalla scarpa. E sui motivi dell'uscita di Tony Hadley dicono:

"Forse non ha mai perdonato la battaglia legale del 1999, persa contro Gary sui diritti delle canzoni. Dopo il tour 2015 ci arrivavamo tante proposte per concerti e lui non voleva starci ma non lo diceva espressamente. Forse intendeva solo fermarsi cinque anni per occuparsi delle sue cose, ma siamo troppo vecchi per aspettare cinque anni".

"Non ci aspettavamo un'altra separazione", dicono i due frontmen degli Spandau Ballet, ricordando la reunion del 2009, "faticosa ma sincera":

"Gli esseri umani hanno l'ingombro dell'ego. Da ragazzi stavamo insieme 24 ore al giorno come fratelli, un'alchimia che ci difendeva dalla disgregazione. Ma quella costituzione di regole non scritte non la puoi sostenere fino a 60 anni".

Se gli Spandau Ballet sono andati avanti, dopo l'uscita di Hadley, è un po' merito anche di Brian May, al quale i fratelli Kemp hanno chiesto consiglio:

"Era triste per l'uscita di Tony, ma convinto che avessimo il diritto di far ascoltare ancora queste canzoni. I Queen sono ancora i Queen nonostante la scomparsa del più grande frontman mai visto. Perché rinunciare? In fondo solo un quinto della nostra band se n'è andato. [...] I gruppi sono destinati alle trasformazioni".

Gli Spandau Ballet fanno inoltre sapere che c'è un nuovo album all'orizzonte, ma non si sbilanciano su eventuali scadenze. La band anticipa inoltre che Martin Kemp avrà un ruolo nel musical "Chicago" negli Stati Uniti, Gary in una pièce di Harold Pinter. Lo stesso Gary sta scrivendo il musical sugli Spandau Ballet, che debutterà a Londra a fine 2019: "Ripercorre la nostra storia come il documentario 'Soul Boys Of The Western World' ma non è un epilogo, è una ripartenza". 

I nuovi Spandau Ballet arriveranno in Italia ad ottobre per tre date evento: il 23 ottobre suoneranno al Fabrique di Milano, il 24 all'Atlantico Live di Roma, il 25 al Gran Teatro Geox a Padova (Gary Kemp il 20 settembre suonerà invece a Milano con Nick Mason in A Saucerful Of Secrets, omaggio ai primi Pink Floyd e a Syd Barrett).

Scheda artista Tour&Concerti
Testi