Grammy ai minimi storici in Tv: colpa delle 'Casalinghe disperate'

La serie Tv “Desperate housewives” (“Casalinghe disperate”), fenomeno catodico di stagione negli Stati Uniti, ha fatto un brutto sgambetto ai Grammy Awards. Lo show dei premi della musica, in diretta sul network CBS dallo Staples Center di Los Angeles, ha totalizzato l’audience più bassa degli ultimi dieci anni e la seconda peggiore della sua storia: 18,83 milioni di telespettatori. Dato ancora più significativo, a disertare il programma sono stati soprattutto i 18-49enni (share dell’8,1 % contro il 12 % del 2004), proprio la fascia più appetita dagli inserzionisti pubblicitari e dall’industria discografica in quanto composta da consumatori con una forte propensione alla spesa.
    La serie Tv “Desperate housewives” (“Casalinghe disperate”), fenomeno catodico di stagione negli Stati Uniti, ha fatto un brutto sgambetto ai Grammy Awards. Lo show dei premi della musica, in diretta sul network CBS dallo Staples Center di Los Angeles, ha totalizzato l’audience più bassa degli ultimi dieci anni e la seconda peggiore della sua storia: 18,83 milioni di telespettatori. Dato ancora più significativo, a disertare il programma sono stati soprattutto i 18-49enni (share dell’8,1 % contro il 12 % del 2004), proprio la fascia più appetita dagli inserzionisti pubblicitari e dall’industria discografica in quanto composta da consumatori con una forte propensione alla spesa.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.