Vevo, addio al sito e alle app per diventare organico a YouTube (ma con un occhio a nuovi potenziali partner)

Vevo, la piattaforma di video sharing controllata dalle tre major Universal, Sony e Warner, nelle prossime settimane disattiverà progressivamente parte dei suoi servizi come il portale www.vevo.com e le app per Android e iOs: a farlo sapere è la stessa azienda, con un comunicato sul proprio blog ufficiale. Con il lancio da parte di YouTube di un nuovo servizio musicale a pagamento i vertici di Vevo hanno deciso di rafforzare il proprio rapporto con il gigante di San Bruno, recentemente riavvicinatosi all'universo della discografia grazie ai buoni uffici di Lyor Cohen, veterano della discografia USA oggi a capo del dipartimento musicale di YouTube.

Nel passaggio nessun contenuto andrà perso: il materiale proprietario di Vevo come esclusive e opere originali resterà comunque disponibile su YouTube, che darà asilo - grazie a uno strumento informatico che verrà reso disponibile nei prossimi giorni - alle playlist degli utenti originarimente salvate sulla piattaforma in fase di smantellamento.

L'operazione, stando alla nota diffusa nelle ultime ore dalla società con quartiere generale a New York, non pare una resa allo strapotere della controllata di Google: "Continueremo a investire in contenuti originali, compreso il nostro programma per artisti emergenti. Intendiamo far debuttare presto nuovi format", fa sapere l'ufficio dell'attuale ad Alan Price, titolare dell'incarico ad intermin dopo le dimissioni di Erik Huggers, "Stiamo cercando modalità per lavorare con altre piattaforme per espandere ulteriormente l'accesso al nostro catalogo".

Music Biz Cafe, parla Francesca Trainini (PMI, Impala)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.