Grammy, il presidente della Recording Academy Neil Portnow accusato sottrazione di fondi

Grammy, il presidente della Recording Academy Neil Portnow accusato sottrazione di fondi

Brutta storia alla Recording Academy: il presidente di quella che, per esteso, è la a National Academy of Recordings Arts & Sciences e che ogni anno organizza i prestigiosi Grammy Awards, ha ricevuto accuse molto pesanti da un'ex dipendente.

Neil Portnow è stato accusato di avere sottratto fondi da MusiCares, l'organizzazione benefica della Recording Academy, per ripianare un deficit della trasmissione televisiva dei Grammy.

Ad accusare Portnoy è Dana Tomarken, che ha mandato una dettagliata lettera accuse al Board of Trustees della Recording Academy. La Tomarken, responsabile di MusiCares fino a poco tempo fa, sostiene tra le altre cose che Portnow ha negoziato un accordo per tenere l'evento annuale Person of the Year di MusiCares al Radio City Music Hall causando una perdita ingente: nel 2018 che ha raccolto solo  1 milione di dollari, contro i 5 del 2017.

Un portavoce della Recording Academy nega le accuse.Ma la lettera dell'ex dipendente sostiene anche che una collega sia stata licenziata per questa pratica, che nell'ufficio erano diffuse pratiche di mobbing e abusi da parte degli uomini nei confronti delle impiegate donne.

MusiCares è stata fondato nel 1989 per aiutare a fornire assistenza ai musicisti e ai membri dell'industria musicale e ogni anno organizza, assieme ai Grammy, un concerto dedicato alla "persona dell'anno", un musicista a cui viene reso tributo dai colleghi

Secondo quanto riporta Billboard, i Grammys del 2018 sono costati dai 6 agli 8 milioni di dollari in più rispetto all'edizione precedente: il costo è dovuto alla produzione al Madison Square Garden di New York, dove l'evento è tornato per la prima volta dop 15 anni

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.