NEWS   |   Pop/Rock / 19/05/2018

Alex Turner (Arctic Monkeys) e il suo amore per gli Strokes: ‘Hanno cambiato la musica che ascoltavo e le scarpe che indossavo’

Alex Turner (Arctic Monkeys) e il suo amore per gli Strokes: ‘Hanno cambiato la musica che ascoltavo e le scarpe che indossavo’

La dichiarazione d’amore sta tutta nella prima strofa del primo brano di “Tranquility Base Hotel & Casino”, la più recente fatica discografica degli Arctic Monkeys, uscita la scorsa settimana. La traccia è “Star Treatment” e inizia così: “I just wanted to be one of The Strokes / Now look at the mess you made me make” (“Volevo solo essere uno degli Strokes / Ora guarda che casino mi hai fatto fare”). La ragione di queste righe e della loro collocazione in una posizione tanto privilegiata, ad apertura del disco, Alex Turner, frontman della band brit-pop, la spiega così a Radio X:

L’arrivo degli Strokes ha cambiato la musica che ascoltavo, le scarpe che indossavo. Mi sono fatto crescere i capelli e ho preso in prestito il blazer di mia madre. Ero un grande fan.

In generale, quella parte del testo, racconta Turner, voleva “incapsulare quest’idea che un periodo di tempo è passato in un lampo”. E poi, guardando indietro nella discografia del gruppo, aggiunge: “Mi ricorda il modo in cui avrei scritto i testi anche in quel nostro primo disco”.

Il tour europeo della band di Sheffield è prossimo al debutto: dopo il set di Berlino, il prossimo 22 maggio, gli Arctic Monkeys resteranno nel Vecchio Continente fino all’8 giugno. Le tappe italiane sono tre: due a Roma (26 e 27 maggio) e una a Milano (4 giugno).

Scheda artista Tour&Concerti
Testi