E’ morta Lara Saint Paul, la cantante aveva 73 anni

E’ morta Lara Saint Paul, la cantante aveva 73 anni

È morta questa mattina, martedì 8 maggio, a 73 anni Silvana Areggasc Savorelli, meglio conosciuta con il nome d’arte di Lara Saint Paul. La cantante era malata da tempo e ricoverata nell’hospice di Casalecchio di Reno (Bologna). A dare la notizia della scomparsa all’Ansa è la sorella, Loredana.

Nel 1968 partecipò al Festival di Sanremo dove si esibì in coppia con Louis Amstrong con il brano “Mi va di cantare”. Dopo l’esibizione a Sanremo partecipò a diversi varietà televisivi: Quelli della Domenica sul primo canale e La domenica è un’altra cosa con Raffaele Pisu. Negli anni Settanta partecipò a “Canzonissima” e poi ancora a Sanremo, dove era stata in gara tre volte.

Caricamento video in corso Link
Lara iniziò poi a cantare in tutta Europa e negli Stati Uniti. A Los Angeles ha lavorato con Bill Conti, Ray Charles, Stevie Wonder, Henry Mancini, Roberta Flack, The Pointer Sisters e Leon Ware. Durante gli anni Ottanta, oltre alla musica, la cantante si dedicò a diverse altre attività come quelle di giornalista e designer e nel 1983 introdusse in Italia il fenomeno dell'aerobica con una serie di videocassette e libri e dischi dedicati, pubblicando l'album “Aerobic Dance”, che vince il Disco d'Oro e un premio al Festival Internazionale di Tokyo. Lara Saint Paul ha continuato a pubblicare musica fino alla fine degli anni Ottanta.

Nel  2014, il Consiglio dei Ministri, ha deliberato la concessione a Lara Saint Paul dell'assegno straordinario della Legge Bacchelli, il provvedimento che garantisce un sostegno economico agli italiani di "chiara fama" che si sono distinti per le loro attività nel campo delle arti, delle scienze o dello sport. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.