YouTube, un nuovo accordo con Vevo per vendere i video direttamente agli inserzionisti

Il colosso del video streaming di proprietà di Google ha siglato un accordo con Vevo, l’impresa nelle mani di Universal, Sony e Abu Dhabi Media, che prevede che YouTube possa vendere i video di Vevo direttamente agli inserzionisti, mentre fino a questo momento era Vevo ad accuparsene, lasciando a Google le vendite di annunci automatici e residuali. Sembra che l’intesa sia stata raggiunta lo scorso anno, ma la notizia è trapelata solo in tempi recenti, quando la scorsa settimana YouTube ha tacitamente confermato l’accordo spiegando agli inserzionisti che adesso le clip Vevo saranno vendute come parte del livello “Google Preferred”, quello di maggior valore per le aziende intenzionate a farsi pubblicità. La dirigenza YouTube ha espresso la sua soddisfazione in merito al nuovo corso per bocca del responsabile del business Robert Kyncl, che ha così commentato: “Questo ti dà l’opportunità senza precedenti di fare pubblicità contro virtualmente tutta la musica del mondo”.

La mossa dovrebbe generare maggiori vendite di annunci per i video musicali e maggiori guadagni tanto per Vevo quanto per YouTube, che si dividono le entrate pubblicitarie indipendentemente da chi effettua la vendita. I due servizi di streaming video hanno sempre avuto uno stretto rapporto e Google, ricordiamolo, si è reso protagonista d’investimenti azionari in Vevo. Non sono mancati, d’altro canto, nel corso degli anni, i malcontenti da entrambe la parti: sul fronte YouTube per doversi interfacciare con Vevo invece di poter lavorare direttamente con le etichette e sul fronte Vevo per le sue ambizioni di diventare un asset sempre più autonomo.

Fino a questo momento, non sono pervenute dichiarazioni da parte di Vevo in merito all’accordo.

Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.