ABBA, come suonerà la nuova musica? ‘Una canzone è di questi tempi, l’altra potremmo averla scritta nel 1972’

ABBA, come suonerà la nuova musica? ‘Una canzone è di questi tempi, l’altra potremmo averla scritta nel 1972’

La band svedese ha fatto una chiacchierata con il Daily Star: al centro dell’intervista, come potrete immaginare, il ritorno della band, annunciato nei giorni scorsi, con nuovo materiale e con un tour virtuale. Mentre la tournée basata sugli ologrammi degli ABBA prenderà il via nel 2019, l’uscita dei due nuovi brani dovrebbe anticiparla di poco. Ma cosa si ci deve aspettare da queste canzoni, arrivate dopo un silenzio di 35 anni? Benny Andersson le racconta così: 

Una delle canzoni è come se l'avessimo scritta per questi tempi. L’altra potremmo averla scritta nel 1972.

Anche Björn Ulvaeus ratifica le parole del compagno di band, e aggiunge: “Certamente suona molto ABBA. Se dovessi ascoltare la Top 10 britannica oggi non avrei idea di quello che succede”.

Sempre a Daily Star, Andersson e Ulvaeus hanno anche spiegato come, in realtà, non ci sia mai stato, per la band, un momento in cui i diversi componenti della storica formazione pop si sono detti qualcosa come “Non lo faremo mai più”. È più che altro così che è andata, illustra Andersson:

Björn ed io volevamo scrivere “Chess” insieme con Tim Rice. Abbiamo detto a noi stessi e alle ragazze: “Probabilmente avremo bisogno di due anni, quindi prendiamoci una pausa”. In quel periodo, entrambe hanno fatto album solisti. Ma noi abbiamo avuto bisogno di quattro anni per “Chess”.

A quel punto, tornare a far musica insieme sembrava essere un pensiero ormai lontano: “Poi era come se ci sentissimo così: ‘Sono passati quattro anni, perché dovremmo tornare di nuovo insieme?’”. E invece…

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.