Brad Wilk (Rage Against the Machine) e il provino con i Pearl Jam: "E’ un classico, non importa quanto sei bravo, la chimica è tutto"

Brad Wilk (Rage Against the Machine) e il provino con i Pearl Jam: "E’ un classico, non importa quanto sei bravo, la chimica è tutto"

Il batterista dei Rage Against The Machine e dei Prophets of Rage Brad Wilk ha parlato al podcast Let There Be Talk dell'audizione che fece nel 1991 per i Pearl Jam. Questo ciò che ha riportato Alternative Nation.

Così ricorda Wilk:

"Vanno in Inghilterra per mixare “Ten” con Tim Palmer e ricevo una chiamata da Eddie: 'Abbiamo appena perso il nostro batterista, mi piacerebbe che tu venissi a conoscere tutti. Ti manderò il nastro delle canzoni’. Mi cagavo nei pantaloni, non ero mai uscito dagli Stati Uniti. Dovevo fare il passaporto, ascoltavo le canzoni. Sono super giovane e penso che questo sia il mio momento. Vado in Europa e suoniamo insieme, io e Eddie siamo amici e leghiamo, ma per gli altri sono solo il ragazzo nuovo. Il batterista originale che suonava su “Ten” aveva problemi di droga, quindi avevano bisogno di un nuovo batterista. “Ten” non era ancora stato mixato. Mi trovo in questa casa colonica in Inghilterra per mixare “Ten”, sono molto giovane e loro erano con Sony/Epic Records”.

Continua ancora Wilk:

“Per farla breve, vado lì e non faccio clic sul piano musicale, soprattutto con Jeff, che è un bassista incredibile, un ragazzo fantastico. E’ un classico, non importa quanto sei bravo, la chimica è tutto. Io ero accecato da questo, io volevo entrare nella band del mio amico, era una incredibile opportunità. Non funzionò, ricordo di avere lasciato l’Europa con la coda tra le gambe. Sono stato lì circa una settimana, provavamo e suonavamo. Non ero il tipo giusto.”

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.