Parla Gus G: essere il chitarrista di Ozzy Osbourne era ‘un lavoro senza prospettive’

Parla Gus G: essere il chitarrista di Ozzy Osbourne era ‘un lavoro senza prospettive’

“Ho pianto fino ad addormentarmi per due mesi”, ha risposto il chitarrista Kostas Karamitrou, in arte Gus G., interrogato da Truemetal.it su come si fosse sentito quando il collega Zakk Wylde è stato richiamato in squadra da Ozzy Osbourne per prendere parte al tour d’addio del Principe delle tenebre, che si protrarrà fino al 2020. Poi, però, il musicista greco amplia lo spettro delle emozioni provate di fronte alla constatazione del suo rimpiazzo, dopo la collaborazione inaugurata nel 2009: “Onestamente, è stato un certo sollievo, perché ero stanco di aspettare, in giro, per tutti quegli anni, senza sentire niente”. Gus G. lamenta, in sostanza, la totale mancanza di prospettive - “era un po’ un vicolo cieco, per me” - nel suo lavoro con Ozzy, “questi spettacoli unici che spuntavano fuori e dovevo rendermi disponibile per tutti, ma non c’era mai…non vedevo arrivare nulla per il futuro, capisci?”. 

Nonostante questo, Gus G. amava far parte del gruppo, anche se per lui l’esperienza “non è stata una cosa creativa”. Non sembra ci sia amarezza quando il chitarrista ellenico, presente anche nell’album di Ozzy Osbourne del 2010 “Scream”, dice la sua sul Principe delle tenebre: “Non mi aspettavo che sarebbe stato un ragazzo semplice, così normale rispetto alla sua statura, rispetto al grande artista che è, al grande stile di vita, alla grande macchina intorno a lui”. Conclude: “Era un uomo molto semplice, davvero”.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
19 nov
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.