Laura Pausini, cinque condanne per il crollo del palco a Reggio Calabria nel 2012

Laura Pausini, cinque condanne per il crollo del palco a Reggio Calabria nel 2012

La giudice Lucia Delfino del tribunale di Reggio Calabria ha emesso cinque condanne per omicidio e disastro colposo per altrettanti imputati dei sette coinvolti nel processo per il crollo del palco del concerto di Laura Pausini in programma per il 5 marzo 2012 al Pala Calafiore, nel capoluogo calabrese: come riferiscono l'agenzia ANSA e le edizioni online di La Stampa e Repubblica, per l'incidente - costato la vita al rigger Matteo Armellini - la corte ha condannato in primo grado ha condannato l’ingegnere Franco Faggiotto, progettista del palco, e Sandro Scalise a 3 anni e 6 mesi, Ferdinando Salzano, rappresentante legale della F&P group, committente esclusiva dei lavori di allestimento del palco, a 1 anno e 8 mesi (con sospensione della pena), Pasquale Aumenta, patron della Italstage, società che ha materialmente montato la struttura, e Marcello Cammera, responsabile del settore progettazione ed esecuzione dei Lavori pubblici (fino all’arresto per concorso esterno in associazione mafiosa, come riferisce Repubblica), a 1 anno e 6 mesi (sempre con sospensione della pena). Le accuse rivolte a Gianfranco Perri, coordinatore della progettazione nominato dalla Sm Musica, estensore del piano di sicurezza, sono cadute in prescrizione: Maurizio Senese, patron della Esse Emme Musica, società local promoter dell'evento, è stato assolto.

Dall'archivio di Rockol - I migliori album tributo del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.