NEWS   |   Pop/Rock / 22/04/2018

Avicii, parla un discografico: 'Stava lavorando a nuova musica'. Boom di vendite dopo la morte

Avicii, parla un discografico: 'Stava lavorando a nuova musica'. Boom di vendite dopo la morte

Avicii stava lavorando a nuova musica: a rivelarlo, in un'intervista, è un discografico del dj scomparso lo scorso venerdì all'età di 28 anni. E negli Stati Uniti è boom di vendite dopo la morte.

Neil Johnson, A&R della Geffen Records, l'etichetta del cui roster faceva parte Avicii, in un'intervista rilasciata a Variety ha fatto sapere a proposito di quello che avrebbe dovuto essere il nuovo album in studio del dj, l'ideale seguito di "Stories" del 2015:

"Ci stavamo lavorando ed era il meglio della sua musica dopo anni. Era così ispirato e così entusiasta".

Il discografico non sa ancora se questo album uscirà, diventando così il primo disco postumo del dj, o se invece resterà chiuso in un cassetto:

"Incontrerò la famiglia quando sarà il momento. Non ho mai avuto un'esperienza del genere con un artista con cui ho lavorato prima, e così da vicino. Davvero, non lo so. Cercheremo di raccogliere qualche consiglio da parte della famiglia e cercheremo di fare ciò che pensiamo che Tim vorrebbe che facessimo".

Nielsen Music, intanto, fa sapere che le vendite dei i brani che portano la firma di Avicii, negli Stati Uniti, sono cresciute del 6.000% nei negozi digitali tra il 20 (giorno della sua scomparsa) e il 21 aprile. La notizia della morte, nella giornata di venerdì, ha fatto registrare la bellezza di 25.000 download di brani realizzati da Avicii (contro i 1.000 del giorno prima). Il brano che è stato scaricato più volte è "Wake me up!", con 8.000 download in totale. Quanto agli album, le vendite sono cresciute del 12.000%: solo nella giornata di venerdì sono state vendute 2.000 copie dei suoi dischi.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi