Morte di Avicii, il fratello in Oman in cerca di risposte

Morte di Avicii, il fratello in Oman in cerca di risposte

La testata di gossip statunitense TMZ riferisce che David Bergling, fratello maggiore di Avicii, si troverebbe a Muscat, in Oman, dove il compianto DJ è stato trovato morto ieri. L’hotel dove Bergling alloggia sarebbe a una quindicina di minuti dal resort Muscat Hill, l’albergo nel quale Avicii si trovava in vacanza e che avrebbe lasciato – riporta TMZ, citando fonti svedesi – la scorsa settimana. 

La causa della morte del DJ, così come i dettagli dei suoi ultimi giorni di vita, ancora non sono stati resi noti. Quel che, invece, si sa è che, come già riportato da Rockol, il ventottenne soffriva da tempo di seri problemi di salute ed era passato attraverso diversi ricoveri per poi annunciare il definitivo ritiro dalle scene live nel 2016. Sembra che risalga al 2012 il primo ricovero di Avicii, in un ospedale di New York, per una pancreatite acuta, legata all’uso di alcool. Durante un tour in Australia il DJ torna in ospedale: questa volta i dottori lo sollecitano a sottoporsi a un intervento di rimozione della cistifellea, ma Avicii rifiuta e si rimette al lavoro sul suo album di debutto, “True”. 

Nuovamente ricoverato l’anno successivo, questa volta a Miami, per un’ostruzione della cistifellea, è costretto a cancellare i suoi show in programma all’SLS Hotel e all’Ultra Music Festival. All’epoca, scrive la testata americana Billboard, il DJ attribuì la responsabilità della ricaduta ai ritmi serrati delle sue tournée. A Miami, all’artista viene nuovamente diagnosticata la pancreatite, ma anche dei problemi all’appendice: sia l’appendice che la cistifellea vengono infine rimosse. Ecco alcuni dei tweet condivisi da Avicii sul suo account in quei giorni:

A sei mesi circa dall’intervento, tornano i problemi e il DJ cancella tutte le sue prossime performance: lo stesso accade nel maggio 2015, poco dopo aver pubblicato il video del brano “Feeling Good”. L’annuncio del ritiro dai palchi arriva nel 2016, suggellato da una lettera ai fan, diffusa sul suo sito – ne avevamo parlato qui.

La parabola live dell’artista svedese si chiude con la sua esibizione del 28 agosto 2016 all’Ushuaïa Ibiza Beach Hotel. Su Instagram, Avicii scrive:

Questa domenica c’è stato il mio ultimo show. Ma non saranno certo i miei ultimi giorni nel mondo della musica.

Spiega, poi, il DJ come sia convinto che questa rappresenti per lui la giusta decisione, ringraziando i fan, gli amici e la famiglia.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.