SCF, approvato il bilancio 2017: distribuiti a produttori musicali ed artisti oltre 50 milioni di euro con una crescita dell’8%

Il cda di SCF S.r.l., società di gestione collettiva dei diritti connessi musicali, ha approvato il bilancio del 2017.  Sono stati distribuiti a produttori musicali ed artisti oltre 50 milioni di euro con una crescita dell’8%. L’incassato dal settore broadcasting (radio e TV) è cresciuto del 5,7%, quello del settore dei pubblici esercizi seguito direttamente da SCF del 7 % e quello gestito tramite mandato a Siae del 4 %. Complessivamente tale segmento ha generato da solo 18,5 milioni di euro.

Nel comunicato si legge che dal primo gennaio 2017, è stato attivato, in collaborazione con SIAE, il nuovo “Portale Web Musica d’Ambiente” tramite il quale gli esercenti hanno facoltà di provvedere al pagamento contestuale anche on line del diritto d’autore e del diritto connesso (c.d. “One stop shop”).

In dieci anni i ricavi di SCF dal settore della public performance sono cresciuti del 136% con un notevole incremento della base clienti e del numero di convenzioni attivate con i diversi settori, arrivate nel 2017 a 53 con una copertura del territorio del 95 %. La copia privata distribuita da SCF è salita del 29% nel 2017 con quasi 11 milioni di euro versati agli aventi diritto. Ad oggi i mandanti di SCF sono 421 aziende italiane ed internazionali. SCF è la decima società di collecting dei discografici a livello mondiale.

Il comunicato conclude sottolineando l’importanza degli accordi internazionali stipulati da SCF per la raccolta dei diritti a livello globale: tra il 2012 e il 2018 gli accordi sono passati da 6 paesi a 17 paesi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.