Robert Smith (Cure): ‘Ho in mente di scrivere nuove canzoni e vorrei fare altri concerti nel 2019’

Robert Smith (Cure): ‘Ho in mente di scrivere nuove canzoni e vorrei fare altri concerti nel 2019’

Il leggendario leader dei Cure ha rilasciato una rara intervista a Matt Everitt di BBC Radio 6 Music dove parla del prossimo evento musicale da lui organizzato, il Meltdown Festival, del desiderio di scrivere nuove canzoni e di possibili concerti nel 2019 per l’anniversario di “Disintegration”.

"Ho ascoltato più musica nuova negli ultimi sei mesi di quanto abbia mai fatto in tutta la mia vita", ha detto Smith. "Mi sono improvvisamente innamorato dell'idea di scrivere nuove canzoni, quindi questo ha avuto un effetto molto positivo su di me." Ha continuato: "Mi sono impegnato a riservare un po' di tempo in studio per registrare alcune demo il mese prossimo. Alcune sono davvero buone, altre non tanto.

Non ho mai voluto essere in una posizione in cui sentirmi costretto a scrivere, non mi sono mai sentito a mio agio con quest’idea

Smith ha poi rivelato che l'unica band a rifiutare la sua richiesta di suonare al Meltdown sono stati i Rolling Stones, poi ha aggiunto che si esibirà lui stesso nella domenica conclusiva del festival con una selezione di collaboratori. "Sarò io e altre quattro persone che conosco molto bene", ha detto, aggiungendo che suoneranno principalmente canzoni dei Cure e interpretazioni di brani della band con strumentazione diversa.

Smith ha anche rivelato che lo storico gruppo inglese ha in mente di suonare più show nel 2019, e che stanno anche considerando di celebrare l'anniversario del loro album "Disintegration", uscito il 2 maggio del 1989.

Alla domanda se gli piacerebbe essere headliner del Glastonbury Festival l'anno prossimo, Smith ha risposto: "Sì, forse. Non abbiamo avuto una storia felice con il Glastonbury Festival nel corso degli anni. Sebbene siamo stati headliner tre volte, non siamo mai stati nelle migliori condizioni. Non so se ci perdoneranno e dimenticheranno. Ci sono abbastanza altri festival per noi dove suonare".

Robert Smith sarà il direttore artistico della 25esima edizione del Meltdown festival che avrà luogo a Londra dal 15 al 24 giugno. Tra i nomi degli artisti che animeranno l’evento ci sono Nine Inch Nails, Deftones, Manic Street Preachers, Mogwai, My Bloody Valentine, Placebo, Psychedelic Furs e molti altri.

Oggi sono stati rivelati altri artisti tra cui Death Cab For Cutie, Frightened Rabbit, The Twilight Sad, iLiKETRAiNS, Suzanne Vega, Yonaka e molti altri. Potete vederli nel post pubblicato sulla pagina Facebook del Meltdown festival:

La band capitanata da Robert Smith celebrerà i quarant’anni dal suo primo singolo con un concerto speciale, il prossimo 7 luglio, ad Hyde Park, Londra.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.