Hip Hop Weekly: la settimana della scena hip hop secondo Hotmc. VIDEO

Hip Hop Weekly: la settimana della scena hip hop secondo Hotmc. VIDEO

IL FATTO DELLA SETTIMANA: ALL’ASTA IL FOGLIO CON I CREDITI ORIGINALI DI MAKAVELI DI 2PAC

Riassumere in poche righe ciò che 2Pac ha significato per il rap è impossibile, tanto immensa e incalcolabile è stata l’influenza che la sua persona ha avuto su tutti gli amanti del genere. Protagonista del periodo ancora riconosciuto come la Golden Age del rap, antagonista dell’altro grande esponente dell’epoca – Notorious B.I.G. – è un personaggio ingombrante, morto prematuramente in circostanze misteriose, proprio come il suo grande rivale. Negli anni il suo status si è elevato a quello di icona culturale: la capacità di far convivere alla perfezione un’anima gangsta e cruda con una poetica incredibilmente sensibile rimane tutt’oggi ineguagliata (e forse ineguagliabile).
È notizia di qualche giorno fa che una casa d’aste statunitense, con una base di partenza di 30.000 dollari, metterà in vendita una lettera scritta a mano che contiene i crediti originali di “Makaveli”, ultimo album di 2Pac uscito postumo per la Death Row Records. Solo una piccolissima parte di quanto contenuto nel testo originale è poi finita nel libretto del disco. Sono stati eliminati numerose insinuazioni e accuse nei confronti di nomi di spicco dell’epoca: Puff Daddy, Mobb Deep, Lil’ Kim, Jay Z, Nas, Dr. Dre, Nas, De La Soul e altri ancora. Una vera e propria black list del rapper, che a partire dal prossimo 11 aprile potrebbe finire nella  collezione di qualche appassionato. Quanto sareste disposti a spendere per portarvi a casa un pezzo di storia?


IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: GIUSEPPE U-NET PITONE RICERCATORE SULL’HIP HOP AD HARVARD

Dal 2013 Harvard, ateneo universitario tra i più prestigiosi al mondo, ospita un progetto di ricerca sull’hip hop. L’importanza culturale che il genere (nell’accezione più ampia possibile, non solo in termini di rap) ricopre negli Stati Uniti è infatti enorme, specialmente negli ultimi anni, vista l’attenzione massiccia che i riflettori mainstream gli stanno dedicando. Finanziatore principale del progetto di ricerca è nientemeno che Nas, unanimemente riconosciuto come uno dei più grandi rapper della storia, autore di capolavori immortali come l’album “Illmatic”.
Il ruolo di ricercatore, con annesso assegno di finanziamento, è sempre stato ricoperto da studiosi americani; il trend si è però interrotto con l’assegnazione della posizione per l’anno accademico 2018/19. L’italiano Giuseppe U-Net Pitone è infatti risultato il candidato vincente: autore di saggi quali “Bigger than Hip Hop”, “Renegades of funk”, “Louder than a bomb”, lo scrittore italiano si appresta ad entrare di diritto nell’elenco dei massimi esperti al mondo di storia dell’hip hop!


IL VIDEO DELLA SETTIMANA: NOYZ NARCOS – "SINNÒ ME MORO"

Nel primo decennio dei 2000, il nome di Noyz Narcos echeggiava 24 ore su 24 per le strade di Roma. La sua musica e quella del Truceklan, il suo collettivo – composto da altri rapper e artisti capitolini quali Gemello, Chicoria, Gast, Metal Carter e altri ancora – hanno letteralmente segnato una generazione, dando vita ad un vero e proprio mito. Per un certo periodo, quello dietro al Truceklan era arrivato ad essere quasi proselitismo: le atmosfere "maledette" della loro musica, l’efferatezza delle loro rime crude e del loro immaginario avevano conquistato tantissimi ascoltatori. Tra loro, il successo maggiore lo ha avuto indubbiamente Noyz, considerato a tutti gli effetti uno dei rapper più rilevanti della scena italiana, sebbene la sua musica – per sua stessa natura – sia quanto più lontano possibile dalle logiche del grande mercato.
Il suo ultimo album “Localz Only”, realizzato in coppia con il produttore Fritz Da Cat, si era allontanato dalle radici musicali del rapper, lasciando interdetti diversi fan storici. L’annuncio del suo nuovo disco, “Enemy”, in uscita il 13 aprile, sembra però aver convinto anche gli aficionados più scettici. Nonostante la presenza di alcuni nomi all’apparenza lontani dalla sua attitudine – Capo Plaza, Coez e Carl Brave & Franco 126 su tutti – il primo estratto ha chiarito subito che Noyz Narcos non ha la minima intenzione di edulcorarsi per colpire le masse. “Sinnò me moro”, questo il titolo del singolo, è infatti il manifesto perfetto della poetica del rapper: scuro, cupo, tormentato e dall’incredibile forza evocativa. Il merito va condiviso con il beat di Night Skinny, sfondo perfetto per la narrazione di Noyz, e il video di Francesco Lettieri, fedelissima trasposizione visiva dei versi del rapper.

 Tratto dalla colonna sonora del film "Un maledetto imbroglio", tratto da un celebre romanzo di Carlo Emilio Gadda, "Sinnò me moro", scritta da Carlo Rustichelli e Pietro Germi, è diventato uno dei classici della canzone romana. Uscito contemporaneamente al film, era interpretato dall'allora giovanissima Alida Chelli affiancata dall'orchestra diretta dal padre, Carlo Rustichelli, autore di tutta la colonna sonora del film. Memorabile anche la versione di Gabriella Ferri.

Riccardo Primavera (Hotmc)

Questa notizia è stata realizzata per Rockol da Hotmc. Hotmc.com è il più longevo web magazine italiano sulla cultura hip hop e la musica urban: fondato nel 1998, festeggia quest'anno i vent'anni ininterrotti di attività. La redazione segue quotidianamente le vicende che riguardano la scena hip hop italiana e estera, nonché tutte le varie ramificazioni della musica black, con interviste, recensioni, news e approfondimenti su rap, R'n'B, reggae, writing, breakdance, djing, attualità, cinema, fumetti e moda.

 

 

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.