Alessandro Cattelan, è polemica per una battuta su Mango. Il fratello del cantautore: 'Non aggiungo parole a questo schifo'

Alessandro Cattelan, è polemica per una battuta su Mango. Il fratello del cantautore: 'Non aggiungo parole a questo schifo'

È polemica per una gaffe di Alessandro Cattelan su Mango, il cantautore di "Lei verrà" scomparso nel dicembre del 2014.

Nel corso di una recente puntata del suo talk show "E poi c'è Cattelan", il conduttore televisivo è stato protagonista di un piccolo sketch insieme ad alcuni ospiti, tra i quali anche Frank Matano: si trattava di un gioco in cui gli ospiti dovevano provare ad indovinare il titolo di un film con una lettera cambiata. Uno di questi film era "Ultimo tango a Parigi", che Alessandro Cattelan ha modificato in "Ultimo Mango a Parigi". Per aiutare gli ospiti ad indovinare il titolo, il conduttore ha provato a tracciare un collegamento con la scomparsa di Mango (come noto, il cantautore ebbe un malore durante un concerto a Policoro), ipotizzandone la morte a Parigi: "Era in tour in Europa, fa un concerto a Parigi e il giorno dopo ne avrebbe avuto un altro. Però purtroppo è mancato durante il concerto a Parigi... Quindi l'ultima volta che il pubblico ha potuto vedere questo cantante è stato a Parigi", ha detto Cattelan.

La battuta non è andata giù al fratello del cantautore, Armando Mango, che si è sfogato sui social: "Non aggiungo parole a questo schifo", ha scritto.

Dunque, le scuse di Cattelan, che sui suoi canali social ha scritto: "Sto leggendo le reazioni a questo spezzone. Ovviamente non voleva essere offensivo. Era solo un gioco di parole tra il titolo del film e il nome di Mango. Mi spiace se la cosa ha offeso qualcuno, ma non voleva essere una mancanza di rispetto".

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.