NEWS   |   Pop/Rock / 02/04/2018

Mike Shinoda e il futuro dei Linkin Park: ‘La risposta è che non c’è risposta’

Mike Shinoda e il futuro dei Linkin Park: ‘La risposta è che non c’è risposta’

Il futuro della band di “Numb” resta incerto: “Ci sono domande a cui rispondere”, aveva detto Mike Shinoda tempo fa a proposito di quel che ne sarebbe stato dei Linkin Park dopo la morte di Chester Bennigton, e le risposte ancora non sono arrivate. Anzi, Shinoda sembra quasi fare un passo indietro – nei mesi scorsi aveva anche detto di avere “tutte le intenzioni di continuare con la band, e anche gli altri” ed erano state diffuse alcune immagini dei superstiti del gruppo in studio di registrazione - confermando, in una chiacchierata con Volture della scorsa settimana, che bisognerà avere pazienza per sapere se rivedremo il gruppo statunitense al lavoro.

Il fondatore dei Linkin Park, che ha annunciato l’uscita, nel mese di giugno, del suo disco solista “Post Traumatic LP”, ideale seguito del “Post Traumatic EP” diffuso lo scorso gennaio, si è espresso in questi termini:

Non c’è davvero una risposta, ed è divertente perché se anche dico qualcosa riguardo al futuro della band, quello diventa un titolo, il che è stupido perché la risposta è che non c’è risposta.

Il cantante ha poi aggiunto:

I fan pensano di voler sapere qual è il futuro: credetemi, lo voglio sapere quale sia la risposta. Ma semplicemente non c’è risposta.

L’ultima pubblicazione della band, la prima, e unica, dalla scomparsa di Chester, è dello scorso dicembre: “One More Light Live”, testimonianza dell’ultimo tour del gruppo, raccoglie le esecuzioni dal vivo dell’album “One More Light” e alcuni dei classici dei losangelini.

 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi