NEWS   |   Pop/Rock / 31/03/2018

La 'svolta cristiana' di Justin Bieber: fa volontariato, va in Chiesa (con il macchinone) e lavora al nuovo disco

La 'svolta cristiana' di Justin Bieber: fa volontariato, va in Chiesa (con il macchinone) e lavora al nuovo disco

La nuova vita di Justin Bieber: va in chiesa almeno una volta a settimana (con il Lamborghini), fa volontariato e lavora ad un nuovo album in studio che racconterà questa "svolta cristiana".

Stavolta la popstar canadese sembra fare davvero sul serio: basta con le sregolatezze e le bravate, è arrivato il momento di lasciarsi alle spalle il passato e cominciare una nuova fase. Cristiano lo è sempre stato: nel 2010 in un tweet raccontò di pregare prima di ogni concerto e di essere grato a Dio per le sue benedizioni, nel 2015 confidò in un'intervista di voler vivere come Gesù ("Ha creato una bellissima via per amare le persone, per essere gentili. È morto per i nostri peccati. La più grande medicina di tutte porta il nome di Gesù Cristo"). Prima dell'uscita di "Purpose" si fece tatuare una croce vicino all'occhio e altre croci le disseminò sulla copertina di quel disco, in cui raccontava la sua rinascita artistica dopo un periodo di crisi. Negli ultimi mesi, però, Bieber si è avvicinato alla religione più di quanto non avesse mai fatto in passato.

È successo tutto dopo che la scorsa estate il cantante ha annullato gli ultimi concerti del suo tour mondiale: "Ho bisogno di riposare", commentò lui. Ma secondo alcuni stava attraversando di nuovo un brutto periodo e avvertiva l'esigenza di riconnettersi a Dio. E infatti in questi mesi Bieber si è avvicinato alla Hillsong Church, una chiesa evangelica pentacostale di Sydney che, tra le altre cose, si occupa anche di produzioni musicali di musica cristiana contemporanea (tramite la casa discografica Hillsong Music). Ora sta lavorando al suo nuovo album in studio, l'ideale seguito di "Purpose", che - almeno nelle sue intenzioni - rispecchierà la "svolta cristiana". Una fonte vicina alla popstar ha raccontato al Sun:

"Justin è alla ricerca di canzoni che riflettano esattamente questo periodo della sua vita, in termini di spiritualità. È sempre stato religioso, ma negli ultimi due anni si è avvicinato alla Chiesa di Hillsong e questo ha cambiato la sua vita. Ora ha una prospettiva completamente diversa".

Chi è accanto al cantante fa sapere che frequentare la chiesa gli avrebbe permesso di ritrovare l'energia e l'entusiasmo che aveva perso durante la promozione di "Purpose":

"Passare del tempo in chiesa gli ha dato nuova energia. Sta lavorando con molte delle persone che lo avevano già affiancato per il suo ultimo album, 'Purpose', ma sta rimodellando il suo suono in modo che sia più in linea con i valori della chiesa".

In chiesa ci va almeno una volta a settimana. E mica a piedi. In Lamborghini (guardate questa foto, e quest'altra, scattate fuori da una chiesa di Beverly Hills). All'inizio di questa settimana qualcuno, come riferito dal sito di gossip TMZ, lo ha pure avvistato a Los Angeles mentre faceva volontariato: giura di averlo visto distribuire pasti e bibite ai senzatetto. E lo confermerebbero anche alcune immagini pubblicate dal Daily Mail (potete guardarle qui e qui)

Scheda artista Tour&Concerti
Testi