NEWS   |   Pop/Rock / 24/03/2018

Le star della musica a March for Our Lives, la marcia contro le armi - VIDEO

Le star della musica a March for Our Lives, la marcia contro le armi - VIDEO

Sono tante le star della musica pop e rock che, in un modo o nell'altro, hanno voluto prendere parte a March for Our Lives, la serie di marce che oggi, sabato 24 marzo, hanno visto decine di migliaia di persone sfilare a Washington, New York e altre città statunitensi contro il proliferare delle armi da fuoco (l'evento è stato organizzato come una risposta, da parte degli studenti e dei cittadini statunitensi più in generale, al massacro dello scorso febbraio alla scuola di Parkland, in Florida - 17 vittime).

Paul McCartney, come già riportato da Rockol, ha deciso di partecipare fisicamente alla marcia di New York: intercettato dalla CNN, l'ex Beatle ha ricordato l'amico John Lennon, che nel 1980 fu ucciso proprio da un uomo che gli sparò con una calibro 38. Michael Stipe, invece, ha pubblicato una nuova canzone: si tratta di uno dei primissimi nuovi brani del musicista dopo i R.E.M..

Ariana Grande, che negli ultimi mesi ha mantenuto un profilo piuttosto basso e si è tenuta lontano dalle scene per terminare le lavorazioni del suo nuovo album, l'ideale seguito di "Dangerous woman" del 2016, in occasione di March for Our Lives è tornata ad esibirsi dal vivo. La popstar è salita sul palco della marcia organizzata a Washington e ha proposto di fronte alla folla "Be alright", tratta proprio dal suo ultimo disco.



A Washington c'era anche Miley Cyrus, che sul palco ha cantato "The climb", la sua hit del 2009. La cantante ha anche postato alcune immagini sui suoi canali social, come questa qui sotto, che la ritrae insieme alla sorella Noah.


Lady Gaga ha sponsorizzato uno dei bus che hanno portato manifestanti da Harlem a Washington. Ed era anche presente alla marcia - a quella di New York, pare, come testimoniano alcuni video che ha pubblicato sui social. Non c'era Harry Styles, attualmente impegnato il suo tour mondiale in supporto al suo album: l'ex One Direction ha voluto però mandare un saluto ai manifestanti, via social. E così anche Madonna, che su Twitter ha scritto:

"È una nostra responsabilità, un nostro dovere e un nostro diritto fare fronte comune insieme a ogni studente, ogni famiglia e ogni essere umano e pretendere la fine della violenza armata".



C'era anche Demi Lovato: l'ex stellina Disney ha partecipato all'evento organizzato a Washington. E smpre a Washington è salita sul palco della manifestazione Jennifer Hudson, che di fronte al pubblico ha cantato una sua versione di "The times they are a-changin'" di Bob Dylan.



Taylor Swift, infine, ha pubblicato su Instagram un post nel quale ha confessato di aver effettuato una donazione e ha detto la sua sul proliferare delle armi:

"Nessuno dovrebbe andare a scuola per paura delle armi. O in una discoteca. O ad un concerto. O a un cinema. O in un luogo di culto. Ho fatto una donazione per manifestare il mio sostegno agli studenti per la campagna March for Our Lives, per tutti coloro che sono stati colpiti da questo tipo di tragedia e per sostenere la riforma della legge sulle armi".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi