Maneskin, un tour e un album in autunno: "Cantare in italiano è stato una casualità" - la recensione del concerto

Maneskin, un tour e un album in autunno: "Cantare in italiano è stato una casualità" - la recensione del concerto

La band romana, dopo X Factor, ha tenuto un profilo relativamente basso con i media: qualche intervista, un tour in locali molto piccoli (con qualche coda polemica per i biglietti bruciati in un attimo), accompagnata invece da un profilo decisamente più aggressivo sui social, dove il foto-diario del tour è stato accompagnato da frasi come "Ve l’avevamo detto che ci prendevamo tutto", "We are just icons livin’", "Rising stars". Se ve li ricordate dai tempi del talent, lo stile è quello: sfacciato, sborone, provocatorio.

Oggi, 21 marzo, i Maneskin hanno tenuto la prima conferenza stampa vera e propria, in occasione della data milanese in Santeria Social Club. L'occasione è la presentazione di "Morirò da re", nuovo singolo in uscita il 23 marzo e primo originale in Italiano, dopo l'EP "Chosen", .
La canzone ricorda appunto "Chosen" e conferma lo stile della band: il cantante Damiano se la cava egregiamente anche con la nostra lingua, la produzione è impeccabile e valorizza il mix di chitarre e ritmo molto anno '90 (e sempre con il basso della frontwoman e alter ego femminile Victoria in bella evidenza). Il singolo è firmato dai membri dalla band: la canzone nella prima strofa fa rimare "senorita" "matita" "dita" e "salita" , per poi lanciarsi in una racconto sempre sfacciato e in linea con il loro atteggiamento fin qua: "Come fuoco avanzerò per prendere tutto/ ciò che spetta è d'esser pronto ad affrontare il branco/non voglio tornare indietro, adesso parto". 

“E’ la prima volta che ci esponiamo con l’italiano, è stato un processo creativo bello. L’italiano è stato una casualità, perché noi scriviamo in entrambi le lingue”, dice Damiano, che come il resto della band sembra un po' intimorito dal trovarsi di fronte ad una platea di decine di giornalisti. “L’abbiamo registrato in uno studio fantastico, cosa che non avevamo potuto fare prima”, dice Ethan, il batterista, che cita Red Hot Chili Peppers e Fleetwood Mac come influenze. “Lo abbiamo scritto nella pause del tour: abbiamo deciso di tornare a suonare subito, di farlo in posti piccoli per fare la gavetta che stavamo facendo prima di X Factor”, dice Victoria, la bassista.

La band ha annunciato un nuovo tour, in autunno, in locali più grossi, come il Fabrique a Milano o l’Atlantico a Roma  - partenza il 10 novembre da Senigallia.  “Sarà diverso, cambierà l’allestimento e la scaletta, non faremo più principalmente cover”, promettono. Qualcosa potrebbe succedere anche durante l’estate, ma la band in quel periodo lavorerà soprattutto al disco, che dovrebbe uscire in tempo per il tour: “Non ci poniamo limiti su quello che scriviamo, conterrà brani sia in inglese che in Italiano”, spiega Victoria. “Stiamo cercando di creare una direzione nostra nostra, stiamo cercando di creare il sound dei Maneskin. Ognuno di noi ha un background diverso, mescoliamo le nostre influenze per fare qualcosa di nostro”.

Durante il concerto, Damiano ritrova invece la sicurezza e la sfacciataggine che in conferenza stampa aveva messo da parte: mostra padronanza del palco anche senza la scenografia e gli effetti di X Factor (di cui si sente comunque un po' la mancanza, inevitabilmente: un locale non è la TV), ammicca al pubblico e ai telefonini, si mostra più volte a torso nudo, sale sulle impalcature, nel finale si lancia pure in una pole dance come fece nel programma (qua in maniera un po' più goffa, però).
Pubblico composito, peraltro: molti giovani attirati dalla TV che reagiscono urlando ad ogni mossa, una buona parte di adulti, e un parterre de roi di molti addetti ai lavori venuti ad assistere alla prima esibizione live nella città dove risiede la maggior parte dell'industria musicale italiana. Un segno che ci sono molte aspettative nei confronti della band e che per la prima volta in diversi anni da X Factor è uscito un nome che, oltre il programma TV, ha un potenziale musicale a medio-lungo termine.

Lo show, allo stato attuale, è quello di una cover band che ha però una sua identità e una grande fama derivata dalla TV. I Maneskin hanno tiro anche dal vivo, ma si esibiscono in un set fatto principalmente di brani altrui, le cover cantate in TV:  il pubblico canta e apprezza come se fossero degli originali del gruppo. Gli arrangiamenti sono spesso azzardati e non sempre efficaci: gli Alt-J di "Breezeblocks" perdono ogni minimalismo diventano quasi raggamuffin, per fare un esempio. Un intermezzo acustico cambia un po' le carte in tavola - anche qua con una tendenza più alla potenza che alla precisione (la cover di "Alors on dance" di Stromae, per esempio, è quasi irriconoscibile). C'è anche la prima performance live di "Morirò da re". 

Questi piccoli show sono inevitabilmente pensati per sfruttare l'onda lunga della visibilità di X Factor. Aspettiamo i Maneskin al tour autunnale, quando avranno un album e un repertorio proprio, e potranno mostrare appieno di meritarsi l'entusiasmo che li circonda. 

(Gianni Sibilla)

Queste le date autunnali:

Sabato 10 Novembre 2018 – Senigallia (Ancona) – Mamamia – Data Zero
Giovedì 15 Novembre 2018 - Padova - Gran Teatro Geox
Sabato 17 Novembre 2018 – Bologna - Estragon
Sabato 24 Novembre 2018 – Milano - Fabrique
Venerdì 30 Novembre 2018 – Bari – Demodè Club
Sabato 1 Dicembre 2018 – Napoli - Casa Della Musica
Giovedì 6 Dicembre 2018 – Brescia - Gran Teatro Morato
Domenica 9 Dicembre 2018 – Venaria Reale (To) - Teatro Della Concordia
Mercoledì 12 Dicembre 2018 – Firenze - Obihall
Sabato 15 Dicembre 2018 – Roma – Atlantico Live 

Questa invece la scaletta del concerto

Let’s get it started
Take me out/ Somebody told me
Un temporale
You need me
Breezeblocks
Gimme shelter

set acustico
Pyro
Gangsta’s Paradise
Master blaster
Alors on dance

Recovery
Morirò da re
Dirty Diana
Beggin’
Hey Mama
Vengo dalla luna
Prisoners/ Catch me

Bis
Kiss this
Chosen

Dall'archivio di Rockol - "Il ballo della vita" della band romana
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.