Nella sua biografia U-God attacca il compagno del Wu-Tang Clan RZA: "Ha messo la sua famiglia nella merda"

Nella sua biografia U-God attacca il compagno del Wu-Tang Clan RZA: "Ha messo la sua famiglia nella merda"

Il membro fondatore del Wu-Tang Clan U-God, all’anagrafe Lamont Hawkins, ha pubblicato il suo libro di memorie ‘RAW: My journey into the Wu-Tang Clan’ nel quale attacca il compagno di posse RZA.

In un estratto pubblicato da Rolling Stone, il rapper critica duramente RZA per aver gestito male il gruppo, aver trasmesso le sue frustrazioni, averlo pagato in maniera non congrua, per l’uso dell'iconico logo ‘W’, per il controllo del processo creativo del gruppo e altro ancora.

Scrive U-God: "In questo momento, è come se i fratelli del Wu non la pensino allo stesso modo, saltandosi alla gola l’un l’altro. Ma, per me, sono davvero anni di stronzate che stanno tornando indietro a RZA. Vedi, ha messo la sua famiglia nella merda, per anni siamo stati on the road ma i soldi erano sempre meno".

Già nel 2016, U-God ha intentato una causa contro RZA e suo fratello, il manager del gruppo Mitchell "Divine" Diggs, sostenendo di non aver visto un dollaro di royalties da parte del gruppo dal 2010. Tuttavia, questi problemi legali con RZA non gli hanno impedito di apparire insieme a lui nelle recenti esibizioni del Wu-Tang Clan.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.