Thegiornalisti: guarda il video del singolo 'Questa nostra stupida canzone d'amore'. Il nuovo album esce in autunno

Thegiornalisti: guarda il video del singolo 'Questa nostra stupida canzone d'amore'. Il nuovo album esce in autunno

I Thegiornalisti hanno pubblicato il video ufficiale del loro nuovo singolo, "Questa nostra stupida canzone d'amore": potete guardarlo proprio qui sotto.

Uscito ieri, mercoledì 21 marzo, il nuovo singolo di Tommaso Paradiso e compagni anticipa l'album in uscita il prossimo autunno, ideale seguito di "Completamente sold out" del 2016.

"Questa nostra stupida canzone d'amore" è stata prodotta da Dario Faini e mixata da Matteo Cantaluppi, collaboratore dei Thegiornalisti da ormai qualche anno a questa parte. Tommaso Paradiso racconta così la nuova canzone:

"È una canzone che si scrive quando si è pienamente felici, nel senso più alto di tutto ciò che la felicità può intendere. Talmente si raggiunge il benessere, cioè lo stare bene per davvero, che l'unica cosa che ti fotte è la paura di perderlo".

Il videoclip di "Questa nostra stupida canzone d'amore" porta la firma degli YouNuts!, duo di registi già al fianco di Jovanotti, Coez, Salmo, Giorgia e Marco Mengoni: si tratta di un cortometraggio che ha per protagonista l'attore romano Alessandro Borghi, già visto in "Suburra" (sia nel film del 2015 che nella serie del 2017), "Napoli velata", "The place", "Fortunata" e "Non essere cattivo".

Dopo il tour nei club del 2016 in supporto a "Completamente sold out", nella primavera del 2017 il trio ha tenuto due concerti al PalaLottomatica di Roma e al Mediolanum Forum di Assago. I Thegiornalisti sono stati tra gli ospiti di "Fenomeno", l'ultimo album di inediti di Fabri Fibra: il rapper e il trio romano hanno unito le loro forze per il singolo "Pamplona".

"Questa nostra stupida canzone d'amore" non è in realtà il primo inedito pubblicato da Paradiso e compagni dopo la pubblicazione di "Completamente sold out": prima dei due concerti nei palasport hanno pubblicato il singolo "Senza", seguito da "Non caderci mai più" e - nel giugno 2017 - da "Riccione".

Paradiso è stato anche impegnato come autore per altri interpreti: ha firmato "L'esercito del selfie", prodotta da Takagi & Ketra e incisa da Lorenzo Fragola e Arisa, e poi "Mi hai fatto fare tardi" per Nina Zilli, "Partiti adesso" per Giusy Ferreri, "Autunno" per Noemi, "Una vita che ti sogno" per Gianni Morandi (con il quale si è esibito in duetto al Festival di Sanremo 2018) e "E se c'era..." per Francesca Michielin. Recentemente è tornato a collaborare con Takagi & Ketra per "Da sola/In the night", singolo cantato in duetto con Elisa.

I Thegiornalisti torneranno ad esibirsi dal vivo il prossimo autunno, nei palasport: qui le date del "Love tour".

Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - Tommaso Paradiso racconta il nuovo album "Love"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.