Pippo Pollina: un nuovo album di inediti dal vivo

Alla Feltrinelli di Milano è stata presentata, lo scorso 3 febbraio, la nuova fatica di Pippo Pollina.
“Bar Casablanca”, questo il titolo del quarto disco dell'artista, è stato interamente registrato dal vivo durante il concerto che il cantautore ha tenuto al Piccolo Auditorium di Orvieto nel 2004.

“La musica è per me un linguaggio universale”, spiega Pollina prima di iniziare lo showcase con il brano “Il pianista di Montevideo”.
Nei testi del cantautore sono frequenti i riferimenti a città straniere, alle lingue e alle sonorità sudamericane: “Sono nato in Sicilia e abito in Svizzera: le lingue straniere sono per me fonte di grande ispirazione”, spiega Pollina, “La lingua è la tradizione e la storia di un paese”.
Nell’album, infatti, è presente una canzone cantata in francese, “Petit chanson d’amour”, e una in spagnolo, “Nòstalgia de tango”, che Pippo interpreta con Claudia Crabuzza.
Lo spettacolo prosegue con “La pioggia di Vancouver” e una cover della canzone “La ballata della moda” di Luigi Tenco: “Questa cover”, precisa Pollina, “l’ho realizzata anche per ricordare che in Italia abbiamo cantautori storici che all’estero non sono per nulla apprezzati: ormai, noi italiani, siamo rappresentati all’estero solo dai soliti cantanti pop”.
Alla realizzazione dell’album hanno partecipato diversi musicisti: “Ho voluto con me cinque musicisti sia per suonare che per effettuare gli arrangiamenti”, precisa Pollina.

Nel disco, oltre a Pippo, suonano Antonello Messina (fisarmonica, piano acustico e cori), Javier Girotto (sax, clarinetto e fiati andini), Enzo Sutera (chitarre, bouzuki e cori), Walter Keiser (batteria e percussioni) e Luca Lo Bianco (contrabbasso, basso e cori).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.