Jon Anderson, la voce angelica del progressive (1 / 14)

Jon Anderson, la voce angelica del progressive

Chiunque si sia interessato anche brevemente di progressive music non ha alcuna esitazione nel riconoscere all’ascolto l’inconfondibile voce di Jon Anderson. Nato il 25 ottobre del 1944, fondatore nel 1968 insieme a Chris Squire degli Yes (il gruppo dal quale è uscito e rientrato due volte), nelle sue attività musicali ha collaborato fra gli altri con Vangelis, Roine Stolt e Jean Luc Ponty, e ha prestato la sua voce a King Crimson (“Prince Rupert awakes” in “Lizard”), Tangerine Dream, Iron Butterfly, John Paul Jones, Gowan, Toto e molti altri. Come solista ha pubblicato quattordici album, da ognuno dei quali abbiamo scelto una canzone da farvi ascoltare nelle prossime pagine.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.