NEWS   |   Pop/Rock / 15/03/2018

Roger Daltrey: il nuovo album ‘As Long As I Have You’ esce il 1 giugno – TRACKLIST / COPERTINA

Roger Daltrey: il nuovo album ‘As Long As I Have You’ esce il 1 giugno – TRACKLIST / COPERTINA

Il leggendario frontman degli Who Roger Daltrey tornerà il 1 giugno con un nuovo album in studio dal titolo “As Long As I Have You”.

Il disco è prodotto da Dave Eringa, conosciuto per il suo lavoro con i Manic Street Preachers e per l’album di Roger e Wilko Johnson “Going Back Home”, e vanta l'illustre presenza dello storico compagno di Daltrey negli Who Pete Townshend, alla chitarra in 7 brani e Mick Talbot. L’album può essere ordinato qui https://RogerDaltrey.lnk.to/ALAIHY.

Daltrey ha iniziato a lavorare a “As Long As I Have You’” poco dopo la pubblicazione del disco “Going Back Home” e ha proseguito durante il tour per il 50mo anniversario degli Who “The Who Hits 50”.

Qui la copertina e di seguito la tracklist:

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/k5fkMAWMaFJ-HfVWAZIPX4agcJQ=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/roger-daltrey-cover-album.jpg

1. As Long As I Have You

2. How Far

3. Where Is A Man To Go?

4. Get On Out Of The Rain

5. I’ve Got Your Love

6. Into My Arms

7. You Haven’t Done Nothing

8. Out Of Sight, Out Of Mind

9. Certified Rose

10. The Love You Save

11. Always Heading Home

Nel disco sono presenti brani scritti da Daltrey come “Certified Rose” e “Always Heading Home” accanto a canzoni che lo hanno ispirato negli anni come “Into My Arms” di Nick Cave, "You Haven’t Done Nothing” di Stevie Wonder, “How Far” di Stephen Stills e la title track registrata originariamente da Garnet Mimms nel 1964, l’anno in cui Daltrey, Townshend, Entwistle e Moon cambiarono il loro nome da The High Numbers a The Who.

Parlando di “As Long As I Have You”, Daltrey ha dichiarato:

Questo è un ritorno alle origini, a prima che Pete [Townshend] iniziasse a scrivere le nostre canzoni, quando eravamo una teenage band che suonava musica soul per poche persone in una chiesa. Questo è quello che eravamo, una soul band. Adesso posso suonare il soul con tutta l’esperienza di cui c’è bisogno per farlo. La vita ti insegna cosa è il soul

Prosegue Daltrey: Ho sempre cantato dal mio cuore ma quando hai 19 anni non hai abbastanza esperienza di vita, non hai ancora passato tutti i traumi, i problemi che fronteggi quando arrivi alla mia età. Quando canti metti nelle canzoni tutte le ferite emotive della vita, queste emozioni entrano nella tua voce. Senti il dolore di un amore perso. Lo senti e lo canti e questo è il soul. Per molto tempo ho voluto tornare indietro verso la semplicità di queste canzoni, per mostrare alle persone la mia voce, una voce che non avevano mai sentito prima.

Credevo fosse arrivato il momento giusto. È qui che sono, guardo indietro a quel periodo, ripercorro tutti quegli anni per arrivare qui, dove sono adesso, in un momento pieno di profondità

 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi