Spotify cambia la strategia per il debutto a Wall Street

Spotify cambia la strategia per il debutto a Wall Street

Spotify ha deciso di cambiare la strategia per il suo debutto a Wall Street.

Se in un primo momento, come già riportato da Rockol, il gigante dello streaming aveva lasciato intendere di voler entrare direttamente nel mercato azionario tramite il meccanismo dell'IPO, che consiste nell'offerta al pubblico dei titoli di una società che si quota per la prima volta su un mercato regolamentato (evitando così il tradizionale percorso di quotazione che prevede di fissare un pezzo iniziale pretederminato die titoli offerti al pubblico), ora il colosso svedese rivede le modalità.

In attesa del debutto a Wall Street, nelle prossime settimane Spotify incontrerà gli investitori per capire come gestire la situazione e come affrontare l'ingresso nel mercato. Un "investor day", giornata dedicata agli investitori, è stato già fissato per il questo giovedì, 15 marzo. Il prezzo iniziale delle azioni sarà determinato tramite il meccanismo della quotazione diretta: gli azionisti potranno dunque offrire le loro azioni agli investitori. In questi casi, le banche aiutano le aziende ad individuare una fascia di prezzo per i propri titoli, per fare in modo che il valore degli stessi non precipiti già il primo giorno.

Spotify si è quotata in borsa alla fine di febbraio e stabilito il valore dell'offerta al pubblico dei propri titoli fino a 1 miliardo di dollari (circa 810 milioni di euro). Secondo quanto riferito da CNBC la valutazione del gigante dello streaming si attesterebbe intorno ai 23 miliardi di dollari (18 miliardi di euro).

Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.