Hip Hop Weekly: la settimana della scena hip hop secondo Hotmc. VIDEO

Hip Hop Weekly: la settimana della scena hip hop secondo Hotmc. VIDEO

Il fatto della settimana: Drake, Kendrick Lamar e la scena rap americana per il sociale

Rispetto alla scena rap italiana, il rapporto che quella statunitense ha con la propria comunità è di gran lunga differente, dal punto di vista dell’impatto culturale ma anche e soprattutto sociale. Questo legame si manifesta spesso e volentieri con atti concreti: basti pensare, ad esempio, alla donazione da ben 1 milione di dollari fatta da Chance The Rapper a beneficio del sistema scolastico di Chicago. Nell’ultima settimana si sono aggiunti alla lista dei benefattori Drake e la Top Dawn Entertainment (abbreviata TDE), collettivo di cui fa parte Kendrick Lamar. Drake ha infatti devoluto ai più bisognosi l’intero budget previsto per la realizzazione del suo ultimo video, “God’s Plan”: l’intero videoclip vede infatti l’artista girare per le strade più povere di Miami donando soldi a indigenti, pagando la spesa a famiglie in difficoltà o pagando la retta scolastica di studenti meritevoli in condizioni economiche precarie. Le somme elargite all’interno del video ammontano a circa 175.000 dollari; precedentemente alla realizzazione del video, però, Drake aveva già donato circa 800.000 dollari a istituti scolastici in aree urbane in condizioni di arretratezza e povertà.


La TDE ha invece organizzato un’enorme proiezione gratuita di “Black Panther” – film Marvel particolarmente legato alla cultura afroamericana – per tutti i bambini delle case popolari nelle quali molti di loro (Kendrick Lamar, SZA, Schoolboy Q, solo per citarne alcuni) sono cresciuti. Un gesto che, legato al particolare messaggio veicolato dalla pellicola, ha permesso a migliaia di ragazzini di unire intrattenimento e formazione sociale; un’iniziativa simile ha visto protagonisti anche gli artisti di Atlanta Lil Yatchy e Offset, membro del collettivo Migos.


Il personaggio della settimana: 6ix9ine

Negli Stati Uniti il nome di 6ix9ine è ormai da mesi al centro di una vera e propria bufera mediatica, che ha valicato i confini del mondo hip hop per lambire quelli della pubblica sicurezza. Il giovane rapper è infatti entrato nel mirino di diverse gang statunitensi, dopo alcune esternazioni di pubblica sfida nei loro confronti – e per quanto sembri assurdo, il ruolo che queste organizzazioni hanno nella gestione della vita pubblica va ben oltre le attività illecite. Dopo aver lasciato trapelare diversi indizi riguardo alla sua affiliazione alla gang dei Bloods – una delle più violente a Los Angeles, rivale dei Crips – 6ix9ine ha dichiarato pubblicamente di provare una totale indifferenza nei confronti delle gang e del loro ruolo. Ovviamente a ciò sono seguite diverse minacce, l’annullamento di una sua data a Los Angeles (in pieno All-Star Game NBA), l’interruzione da parte di alcuni colpi di pistola di un suo show e infine una rissa all’aeroporto di Los Angeles, fortunatamente senza conseguenze. Molti hanno però visto in questo atteggiamento sprezzante e menefreghista un’astutissima strategia di marketing: è infatti uscito venerdì “DAY69”, il primo disco ufficiale del rapper, che dopo l’attenzione sollevata si candida prepotentemente a disco più ascoltato di questa settimana negli States. La presenza di alcuni degli esponenti più quotati della scena trap americana – Offset dei Migos, Young Thug, Tony Lanez, Fetty Wap, A Boogie With A Hoodie – ha però catturato l’interesse anche degli ascoltatori poco interessati al gossip, visto che le premesse per un lavoro originale non mancano affatto. Il clima di tensione finirà per premiare “DAY69”, oppure assisteremo a qualche svolta inaspettata?


Il video della settimana: Vale Lambo – Over Fai

Qualche mese fa, intervistato da Rolling Stone, Roberto Saviano si ritrovò a parlare delle nuove generazioni napoletane, che hanno ispirato, tra gli altri, romanzi come “La paranza dei bambini” e “Bacio feroce”. Si soffermò particolarmente su un repentino cambiamento che aveva osservato nella cultura musicale: per i ragazzi la quotidianità non era più scandita dalla musica neomelodica, ma dal rap. Tra i diversi nomi che fece spuntò quello de Le Scimmie, collettivo sotto contratto con Universal, formato da Yung Snapp, Lele Blade e Vale Lambo. È proprio Vale il protagonista di queste righe. Il suo nuovo video, “Over Fai”, è il secondo estratto da “Angelo”, il suo debutto solista in uscita il 16 marzo. Un lavoro molto atteso da critica e pubblico: il suo punto di forza è la capacità di unire un’attitudine dura e sfrontata come quella tipica del rap campano – che vede i Co’Sang tra i pioneri assoluti – con delle produzioni fortemente melodiche ma allo stesso tempo d’impatto. Racconta ciò che vive, senza enfatizzare, senza melodramma, con una grande ricercatezza musicale: il tutto è completato da un video semplice ma allo stesso tempo molto diretto, perfetta rappresentazione del racconto di Vale Lambo.

Riccardo Primavera (Hotmc)

Questa notizia è stata realizzata per Rockol da Hotmc. Hotmc.com è il più longevo web magazine italiano sulla cultura hip hop e la musica urban: fondato nel 1998, festeggia quest'anno i vent'anni ininterrotti di attività. La redazione segue quotidianamente le vicende che riguardano la scena hip hop italiana e estera, nonché tutte le varie ramificazioni della musica black, con interviste, recensioni, news e approfondimenti su rap, R'n'B, reggae, writing, breakdance, djing, attualità, cinema, fumetti e moda.

    

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.