Indiemood sessions, Who Killed The Bassman nei canali di Venezia

Indiemood sessions, Who Killed The Bassman nei canali di Venezia

Gli Who Killed the Bassman?sono un progetto alternative rock che nasce nella primavera 2011 dall'incontro tra chitarra acustica, sintetizzatori, (Luca Cadel), violino (Chiara Coletti) effettistica e campionatori (Manuel Calesso). Il trio si inserisce come prosecuzione ed evoluzione del progetto "Contatto": le sonorità acustiche-elettroniche sono spinte in direzione più sperimentale in cui i due strumenti intrecciano un dialogo creando un'atmosfera dalle sonorità originali. Dopo quattro anni di concerti live si fermano per partecipare a progetti differenti. Dalla primavera del 2017 si riuniscono per dare nuova luce alla band ed iniziano a collaborare con il produttore Francesco Fabris. Nelle nostre sessions ci regalano il pezzo strumentale “Moon”.

 

Venezia vista dai canali è ancora più vera, autentica. Poter mescolare i propri suoni puri, senza filtri fino a farli diventare un’identità unica e compatta con quell’ambiente è sicuramente qualcosa di magico.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.