Spotify è al lavoro per creare prodotti fisici

Spotify è al lavoro per creare prodotti fisici

Da un annuncio di assunzione comparso sul sito di Spotify - come sottolineato da Music Ally - possiamo dedurre che la società svedese sta effettivamente lavorando per creare i suoi primi prodotti fisici (e sembra logico, data la sua attuale dipendenza da device di Apple, Google e Amazon).

L'annuncio recita così:

Spotify sta creando i suoi primi prodotti fisici e allestendo un'organizzazione operativa per la produzione, la supply chain, le vendite e il marketing. Definirete e gestirete distribuzione, fornitura, logistica, realizzazione e servizio clienti per prodotti fisici e collaborerete con i partner per offrire l'esperienza ottimale di Spotify a milioni di utenti.

Con sede lavorativa a Stoccolma, questo non è un lavoro sulla gestione delle integrazioni con dispositivi di terze parti: tra i compiti c’è quello di "gestire i fornitori, la domanda e l’inventario". Annunci separati per un Senior Project Manager: Hardware Production e Project Manager: Hardware Production & Engineering sono altri indizi che i piani sul fisico di Spotify stanno aumentando.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.