Tony Sheridan: senza di lui, forse, i Beatles non sarebbero diventati famosi (1 / 13)

Tony Sheridan: senza di lui, forse, i Beatles non sarebbero diventati famosi

Nato a Norfolk nel 1940, Tony Sheridan era un eccellente chitarrista rock’n’roll, piuttosto apprezzato nell’ambiente (Gene Vincent e Conway Twitty lo vollero con loro in occasione delle loro esibizioni in UK). Ma aveva un caratteraccio, tendeva a presentarsi in ritardo, o senza strumento, ed era incline al litigio. Trovò più consono a sé l’ambiente grezzo e rissoso di Amburgo, e fu ad Amburgo che incontrò quelli che sarebbero diventati i Beatles. Un incontro che ai ragazzotti di Liverpool insegnò molto, in termini di esibizioni sul palco e di conoscenza del repertorio, e che permise a Tony Sheridan di passare alla storia: oggi è ricordato, e lo ricordiamo, soprattutto perché è con Tony Sheridan che i Beatles entrarono per la prima volta in studio di registrazione, benché con il nome di Beat Brothers (del resto, allora nemmeno si chiamavano ancora Beatles: erano John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Pete Best).

Fu il produttore Bert Kaempfert a suggerire a Sheridan di portarsi dietro quei quattro scappati di casa di Liverpool: il risultato fu un 45 giri – “My Bonnie” – che, secondo la storia (o forse la leggenda) fu l’inizio della celebrità dei Beatles. Tony Sheridan rimase in secondo piano per tutto il resto della sua vita, pur continuando a suonare da professionista, fino alla morte avvenuta il 16 febbraio 2013. Qui di seguito vi facciamo ascoltare alcune delle registrazioni, ufficiali o semiufficiali, di Tony Sheridan con i futuri Beatles.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.