Max Gazzè, ‘Alchemaya’ è anche un videogioco: ‘Sono finito in un videogame!’

Max Gazzè, ‘Alchemaya’ è anche un videogioco: ‘Sono finito in un videogame!’

La nuova uscita discografica del cantautore romano, lanciata sul mercato lo scorso 9 febbraio, in pieno Festival di Sanremo, e inclusiva del brano “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno” –  presentato all’ultima edizione della kermesse della canzone italiana – è anche al centro di un videogame tematico, che ruota intorno agli spunti sviluppati da “Alchemaya”. Il videogioco, che ha come protagonista Gazzè stesso, è disponibile gratuitamente sul sito del musicista. La colonna sonora, come immaginerete, rimanda ai brani del disco. L'obiettivo del gioco sarà quello di aiutare l'artista, in missione tra le stelle, a recuperare più oro possibile per gli Anunnaki, alieni che entrano in contatto con l'uomo per arricchirlo e migliorarlo.

La voce di “Il timido ubriaco” porterà in tour il suo “Alchemaya” dal prossimo 5 agosto, con una prima data alle Terme di Caracalla di Roma. Tutte le altre tappe le trovate qui.

Scheda artista Tour&Concerti Testi
6 set
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.