Messaggio dal Midem: 'Indies di tutto il mondo unitevi'

Messaggio dal Midem: 'Indies di tutto il mondo unitevi'
Le etichette indipendenti di tutto il mondo potranno finalmente fare riferimento ad un’organizzazione di rappresentanza univoca operante a livello globale: lo hanno deciso all’unanimità, nel corso di una riunione indetta al recente Midem di Cannes, i delegati di associazioni nazionali o internazionali di categoria come l’europea Impala, l’inglese Aim, la Air australiana, la IMNZ neozelandese e la statunitense American Association of Independent Music (tuttora in corso di formazione). L’obiettivo, ha spiegato il capo di Aim e vicepresidente di Impala Alison Wenham, è di creare una “major virtuale” in grado di affrontare da pari a pari con i maggiori concorrenti i temi chiave del mercato e le relazioni con le istituzioni politiche. “I nostri interessi”, ha aggiunto la Wenham, “coincidono solo al 20 % con quelli delle major rappresentate dall’IFPI, e precisamente per le questioni che attengono al copyright. Per il resto, i due settori non hanno nulla da spartire”.
All’assemblea costitutiva di Cannes hanno partecipato oltre 100 rappresentanti di indies di tutto il mondo: tra questi figure di spicco come Martin Mills del Beggars Group, Tom Silverman della Tommy Boy e Patrick Zelnik, vice presidente di Impala e strenuo oppositore del “merger” Sony BMG (vedi News). “Noi”, dice la Wenham, “ci troviamo in una posizione favorevole rispetto alle major. E’ molto difficile far cambiare rotta al Titanic e reagire alle sfide del momento”. La nuova associazione mondiale delle indies tuttavia è ancora in fase embrionale: per il momento non è stato scelto neppure il nome né definita in alcun modo la struttura organizzativa.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.