Sanremo 2018, le pagelle della serata dei duetti e delle nuove proposte

Sanremo 2018, le pagelle della serata dei duetti e delle nuove proposte

C'erano 28 canzoni da fare ascoltare, tra giovani e big; pochi siparietti, pochi ospiti, molto ritmo: questa sera la musica era davvero al centro. 
La quarta puntata del Festival è stata la più divertente, finora: la serata dei duetti ha vinto nettamente sulla serata delle cover degli anni precedenti. Le pagelle:

Lo Spettacolo: 7 
Baglioni apre la serata cantando “Heidi”, assieme a Favino e la Hunziker, ma usando la base di “Biko” di Peter Gabriel. Un colpo di genio, una citazione del famoso concerto di Human Rights Now! a Torino dell’88, in cui aprì per Springsteen, Gabriel e Sting e venne fischiato? Vale la serata, per l'autoironia e il risultato. Notevole il duetto (commosso) con Gianna Nannini, meno riuscito quello con Pelù.

I duetti: 8
Questa sera ci si diverte, si pensava prima che iniziasse. E' così è stato.
Certo, non tutti i duetti hanno funzionato: Skin era un po' fuori registro sul pezzo delle Vibrazioni, Giusy Ferreri non ha sollevato Facchinetti e Fogli.
Ma molti pezzi hanno guadagnato: bellissimo ed emozionate il dialogo di Renzo Rubino con Serena Rossi, così come quello tra Noemi e Paola Turci. Bella entrata di Ghemon su “Adesso”: speriamo pubblichino la versione a tre; bella anche la versione in trio di "Non mi avete fatto niente" con Simone Cristicchi. Ancora più rock la “Lettera dal Duca” con Midge Ure: un tocco di classe vero. E classe superba anche quella di Alice, assieme a Ron.

I giovani: 6
Ultimo è stato il più convinto e ha meritato la vittoria. Mirkoeilcane (chissà se Salvini in platea ha ascoltato ben bene il testo...) e Mudimbi hanno presenza scenica.. Eva ha la canzone-canzone ed è la più brava in senso classico Il resto, trascurabile.


(Gianni Sibilla)

Dichiarazione di voto
Ogni testata presente in sala stampa all'Ariston ha a disposizione due giornalisti votanti, che possono esprimere tre preferenze ciascuno (non in ordine) per i campioni e due tra i giovani. Per Rockol sono presenti Gianni Sibilla e Mattia Marzi.
Gianni Sibilla ha votato tra Diodato/Roy Paci, Ron e Max Gazzè tra i campioni ed Eva e Mudimbi tra i giovani.
Mattia Marzi ha votato Ron, Diodato/Roy Paci e Lo Stato Sociale tra i Big e Ultimo e Mirkoeilcane tra i giovani.
Al premio della critica (un voto per testata) Rockol ha votato Eva tra i giovani.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.