Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 09/02/2018

Mott the Hoople: Hunter, Bender e Fisher di nuovo insieme per un live in UK

Mott the Hoople: Hunter, Bender e Fisher di nuovo insieme per un live in UK

La storica band britannica attiva negli anni Settanta tornerà sulle scene con una formazione composta dalla voce del gruppo, Ian Hunter, dal chitarrista Ariel Bender e dal tastierista Morgan Fisher. I Mott the Hoople, così assortiti, si riuniranno in occasione del festival estivo inglese The Ramblin’ Man Fair, che si terrà dal 30 giugno al primo luglio al Mote Park, nel Kent, dove il gruppo farà da headliner per la rassegna, insieme ai Cult.

L’ultima reunion della band risale al 2013, quando i Mott si esibirono in una manciata di date circoscritte alla sola Gran Bretagna. Quella volta, però, la formazione non includeva né Bender né Fisher e ad avvicendarsi sul palco erano bensì stati, accanto a Ian Hunter, Verden Allen, Mick Ralphs e Pete Watts, accompagnati da Martin Chambers dei Pretenders alla batteria. Nemmeno nel 2009, quando la band si esibì in un’unica data all’Hammersmith Apollo di Londra, Bender e Fisher erano presenti: “So che molte persone sono rimaste deluse dal fatto che nessuno di loro è apparso nelle reunion del 2009 e del 2013. Spero che questo possa rimendiare”, ha dichiarato il frontman Ian Hunter commentando l’attesa esibizione al Rumblin’ Man Fair 2018.

Sul palco, con i tre musicisti, a sedere dietro alla batteria ci sarà Steve Holley (Wings), che ha preso parte agli ultimi tour solisti di Hunter, ormai l’unico rimasto in vita, insieme all’organista Verden Allen, della formazione classica della band. Gli adii più recenti sono state quella del bassista Peter Overend Watts, morto nel gennaio 2017, e del batterista Dale “Buffin” Griffin, scomparso un anno prima.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi