Taylor Swift dice che Ed Sheeran si pavoneggia - VIDEO

Taylor Swift dice che Ed Sheeran si pavoneggia - VIDEO

Taylor Swift ha un’amicizia molto stretta con Ed Sheeran. Questa unione è ribadita in una clip postata sul suo profilo Instagram dove si può vedere un divertente siparietto in cui lei lo prende in giro accusandolo di pavoneggiarsi e di mettersi vicino alla telecamera così da apparire molto più alto di lei.

Scherza la Swift: "Tanto per iniziare dico solo quello che fa, cerca di elevarsi geograficamente in modo che possa sembrare migliore di me". Ed risponde tranquillo: "Assolutamente".

Taylor allora aggiunge: "Gli esperti studieranno questo comportamento e diranno che sei come...un pavone". Il cantautore inglese però non ha incassato supino le saccenti parole della popstar statunitense e ha risposto perentorio: "È solo perché ti metti sempre quei cazzo di tacchi!".

View this post on Instagram

LOOK WHAT I DID FOR YOU TODAY @teddysphotos

A post shared by Taylor Swift (@taylorswift) on

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.