Sanremo 2018, Lo Stato Sociale in sala stampa insieme alla 'vecchia che balla'

Sanremo 2018, Lo Stato Sociale in sala stampa insieme alla 'vecchia che balla'

"Benvenuti alla conferenza stampa dello Stato Sociale... Che vale 6 crediti formativi", scherzano i ragazzi. La "vecchia che balla", l'arzilla signora anziana che sale sul palco dell'Ariston alla fine della loro esibizione e si mette a ballare, se la portano anche in sala stampa. Si tratta, come già riportato da Rockol, di Paddy Jones, 83enne signora di Stourbridge, Regno Unito, le cui partecipazioni al talent inglese "Britain's got talent" e all'italiano "Tu si que vales" sono diventate virali negli ultimi tempi. "Puoi ballare la salsa acrobatica, se lo fai con il cuore. Sarà con noi anche sabato sera", dicono i ragazzi di Lo Stato Sociale. "Non conoscevo la band, prima di venire qui. Ci siamo conosciuti qui a Sanremo e li ho trovati fantastici. Quando mi hanno mandato la loro canzone mi è piaciuta molto e ho deciso di partecipare. Ho iniziato a ballare salsa a 69 anni... Prima non lo avevo mai fatto!". 

Il gruppo bolognese presenta in gara tra i "big" del Festival di Sanremo 2018 "Una vita in vacanza": un pezzo in cui le sonorità elettropop tipiche del gruppo incontrano l'orchestra del Festival. "Fino a l'altro ieri non avevamo l'appoggio di radio e tv, eppure l'anno scorso siamo riusciti a fare un palasport".

Domani sera, venerdì 9 febbraio, Lo Stato Sociale proporrà una versione "alternativa" della canzone condividendo il palco dell'Ariston con il Piccolo Coro dell'Antoniano e con il comico Paolo Rossi: "Paolo è uno dei miti della nostra adolescenza. Io vengo dal teatro e Paolo è stato una delle prime persone a cui mi sono ispirato", spiega Lodo, il cantante, "lo abbiamo contornato di quaranta bambini". 

Tra i loro miti citano gli Skiantos: "Sono stati sempre un punto di riferimento sia per le istanze che portavano, perché dentro quella demenzialità c'erano cose importanti, e poi perché sul palco proponevano qualcosa di unico e forte. Cerchiamo di rubare in maniera positiva". 

"Una vita in vacanza" anticipa la prima raccolta di Lo Stato Sociale, "Primati", nei negozi dal 9 febbraio: sarà un modo per riepilogare tutte le tappe che hanno portato la band bolognese dai primi dischi al Festival di Sanremo. "Contiene tre inediti tra cui anche 'Una vita in vacanza' e una nuova versione di 'Sono cosi indie', una vecchia canzone. Poi ci sono altri brani che abbiamo selezionato per raccontare il nostro percorso fino ad oggi".
Gli scommettitori li danno tra i favorittissimi. E se rappresentassero l'Italia all'Eurovision Song Contest 2018? Loro la buttano in ironia e mettono su un siparietto in cui Lodo risponde in inglese e gli altri traducono: "Penso sia possibile tradurre le mie cose in altre lingue perché penso che la musica sia un linguaggio universale e qualsiasi bambino potrebbe apprezzare lo spirito". 

La "vecchia che balla" potrebbero portarsela anche in tour: "Potrebbe essere interessante", dice la signora. E Lodo: "Beh, potrebbero entrare nella band".

Dall'archivio di Rockol - I Campioni del 68° Festival di Sanremo: Lo Stato Sociale raccontano "Una vita in vacanza"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.