Uno studio della BBC: 'I biglietti dei grandi concerti raddoppiati di prezzo in vent'anni'

Uno studio della BBC: 'I biglietti dei grandi concerti raddoppiati di prezzo in vent'anni'

Uno studio condotto dal servizio radiotelevisivo pubblico ha rivelato come i prezzi dei biglietti per i grandi eventi musicali dal vivo siano raddoppiati dalla fine degli anni Novanta ad oggi: l'indagine, che che riguarda il solo Regno Unito, è stata effettuata con la collaborazione della National Arenas Association, che ha fornito i dati relativi ai prezzi al pubblico - ovviamente sul mercato primario - di 21 grandi strutture adibite a ospitare concerti sparse per tutta la Gran Bretagna.

Stando ai dati in possesso della BBC, e al netto dell'inflazione, il prezzo medio per un biglietto standard di accesso a un grande evento live in un'area inglese è salito dalle 22.58 sterline del 1999 (oggi 37.20 sterline, calcolando l'inflazione) alle 45.49 sterline del 2016 (oggi 47.14 sterline, sempre calcolando l'inflazione). Per esempio, un biglietto per un concerto delle Spice Girls al Wembley Stadium nel 1998 costava 23.50 sterline (39 sterline, oggi): per accedere al concerto che Taylor Swift terrà, presso la medesima venue, il prossimo giugno, il costo dei biglietti oscilla tra le 55 sterline della "general admission" alle 120 per i posti riservati.

Non c'è scandalo né speculazione per John Corr, dirigente di Sound Moves, una delle prime società di logistica britanniche che opera nel settore del live entertainment: "La gente si lamente del prezzo dei biglietti finché non viene a sapere il lavoro che c'è dietro all'allestimento di un live: quando inizia a rendersi conto della macchina che si muove dietro le quinte capisce il perché abbiamo costi così alti. Del resto le aspettative continuano a crescere: il pubblico vuole un semplice concerto o un vero e proprio show?".

Come esempio, Corr, cita il "Formation Tour" di Beyoncé, classico esempio di grossa produzione made in USA la cui "importazione" nel Vecchio Continente comporta parecchio lavoro, e - di conseguenza - costi: a causa della grande quantità di personale e di materiale scenografico e tecnico impiegato durante le date, il trasporto dello staff e dell'attrezzatura è stato effettuato interamente per via aerea, e non - come accadeva un tempo - impiegando anche navi cargo, più lente ma meno costose. "Abbiamo impiegato cinque 747 per la parte essenziale dello show, facendoli atterrare a Prestwick, e altri due, con le componenti del palco, a Doncaster".

Solo alla fine dello scorso mese di gennaio sul caro-biglietti sul mercato primario era intervenuto il manager dei Metallica, Peter Mensch: "Nel corso degli ultimi due anni abbiamo fatto un paio di prove [di aumento del prezzo dei biglietti], e ci siamo resi conto che il prezzo massimo [tollerato dai fan] per un biglietto per un concerto dei Metallica poteva essere molto più alto di quanto non lo fosse", ha spiegato, sempre alla BBC, il collaboratore dei Four Horsemen, "E allora noi lo abbiamo alzato. Su questo da parte del pubblico non abbiamo ricevuto contraccolpi".

Dall'archivio di Rockol - Album italiani: le copertine più belle di sempre
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.