Napster sulle orme di iTunes: prima apre in Germania, poi in Francia

Napster sulle orme di iTunes: prima apre in Germania, poi in Francia
Il popolare “digital retailer” americano, dopo avere esordito durante il 2004 in Gran Bretagna (vedi News), è pronto al debutto in altri paesi europei seguendo l’esempio tracciato dal suo maggior concorrente sul mercato, l’iTunes Music Store della Apple Computer: entro l’anno, ha annunciato al Midem di Cannes il chief executive officer Chris Gorog, Napster aprirà bottega in Germania, mentre sono già in corso d’opera progetti per un successivo lancio in Francia. In territorio tedesco la Web company americana ha già designato il suo direttore generale, Thorsten Schliesche (proveniente dal braccio Internet di Deutsche Telekom, T-Online, e responsabile della piattaforma digitale Musicload) e acquisito le licenze di vendita dalle quattro major; a Cannes Gorog e il suo team sono andati a caccia di repertorio locale in lingua tedesca destinato a rimpinguare un catalogo internazionale che vanta oltre un milione di canzoni.
L’impresa creata da Shawn Fanning (e da questi successivamente venduta alla Roxio, vedi News) ha approfittato della partecipazione al Midem per concentrare i suoi sforzi promozionali su Napster to Go, il nuovo servizio (vedi News) che permette agli abbonati di scaricare musica “a noleggio” su una settantina di modelli di lettori digitali portatili compatibili con il formato Janus/Windows (Samsung, Rio, Creative, ecc.), ad un prezzo maggiorato rispetto a quello applicato alla fruizione attraverso pc.
Sempre a Cannes, Gorog ha confermato che sulla piattaforma, accanto ad album e canzoni, saranno presto in vendita anche film e giochi.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.