I dieci nuovi nomi che saranno grandi nel 2005 (per l'NME)

I dieci nuovi nomi che saranno grandi nel 2005 (per l'NME)
Il New Musical Express presenta la lista dei dieci nuovi nomi che, con un po' di fortuna, esploderanno nel corso del 2005. Eccoli.
Bloc Party: al gruppo è dedicata la copertina e la parte centrale del servizio portante. Secondo il giornalista Tim Jonze, i Bloc Party fanno un rock viscerale e sono anti-showbiz, sfuggenti e modesti. L'album d'esordio s'intitola "Silent alarm". Il quartetto ruota attorno al cantante Kele Okereke, che abita nell'East End di Londra ed afferma: "Voglio che i Bloc Party siano universali. Voglio che vengano a vederci i ragazzi R&B, quelli del pop e la gente a cui piace l'electro".
Kaiser Chiefs: vengono da Leeds, sono in cinque, nella foto dell'NME esibiscono tutti la cravatta. Il cantante è Ricky Wilson. La band ha debuttato con "Oh my God", seguito da "I predict a riot", quest'ultimo un atto di accusa contro certa gente di Leeds. L'album di debutto s'intitola "Employment" ed è stato prodotto da Stephen Street.
Kano: ha soli 19 anni, ma per lui già si è mosso Mike Skinner (The Streets). Il suo vero nome è Kane Robinson ed è un rapper nato a Forest Gate in una famiglia giamaicana.
Bravery: assieme da soli 18 mesi, sono un quintetto di New York. Il giornalista Barry Nicolson definisce "un gioiello new-wave pop" il loro primo singolo, "Unconditional".
The Game: non un gruppo ma un singolo rapper il cui nome è Jayceon "Chuck" Taylor, 25 anni, di Compton, Los Angeles. Trae ispirazione dagli eroi locali NWA. A lui si è interessato Dr Dre. Sta per arrivare il suo primo album, "The documentary".
Nine Black Alps: nel giro di 12 mesi i quattro di Manchester hanno firmato per la Interscope ed ora sono ai Sunset Studios di Los Angeles a registrare il loro primo album. Singolo di debutto "Cosmopolitan", quello in arrivo s'intitola "Shot down".
Longcut: sono in tre e sono partiti alla conquista del mondo da Manchester; prima band di Manchester ad ottenere un contratto dall'etichetta Deltasonic di Liverpool. Per il giornalista Dan Martin sono "parte dinamismo punk-funk, parte sperimentazione post-rock".
Arcade Fire: dal Canada, con due donne in line-up. "Fazzoletti e tequila, morte e ballabilità" per il giornalista Mark Beaumont. Primo CD in arrivo.
Subways: trio da Welwyn Garden City con la minigonnata Charlotte in formazione. L'anno scorso, al festival di Glastonbury, hanno vinto il premio "miglior nuovo gruppo".
Magic Numbers: due uomini e due donne. Ma non sono coppie: sono Romeo e sua sorella Michelle con Sean e sua sorella Angela. La foto scattata da Ellis Parrinder a Londra, in b/n, è recentissima ma sembra fatta nel 1969. Un solo singolo all'attivo, "Hymn for her", i Magic Numbers hanno già un grande fan: si tratta di Noel Gallagher degli Oasis, il quale, dopo un loro show, si è avvicinato ad Angela, le ha offerto una birra e le ha detto: "Troppo forti le ultime due canzoni che avete suonato". (Fonte: "New Musical Express")
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.