Sanremo 2018, Elio e le Storie Tese in sala stampa

Sanremo 2018, Elio e le Storie Tese in sala stampa

È con la solita ironia che Elio e le Storie Tese, in gara al Festival di Sanremo 2018 con "Arrivedorci", cominciano la loro conferenza, nella sala stampa dell'Ariston: "Buonasera, siamo Elio e le Storie Tese, complesso milanese. Nel darvi il benvenuto vi ringraziamo perché ci state dando una grandissima mano ad arrivare ultimi. Purtroppo siamo ancora nella zona gialla, ci vorrebbe un'altra bottarella", dice Elio, "in ogni caso, prima di iniziare con la raffica di domande, vi ricordiamo che - anche se tutto è stato cancellato dalle prestazioni dei conduttori e poi dal caso Meta-Moro - siamo i primi in Italia a portare sul palco dell'Ariston termini come 'stitica' e 'arrivedorci'. Non era mai stato fatto prima. E poi siamo l'unico caso di gruppo sciolto che si esibisce". Poi, però, aggiustano subito il tiro: "È un pezzo d'addio. Non fa ridere".

Il concerto al Forum di Assago dello scorso dicembre avrebbe dovuto effettivamente rappresentare l'ultimo saluto degli Elii al loro pubblico: "Poi, però, a grande richiesta abbiamo deciso di estendere quella cosa e di farne un tour. Infatti sul palco del Forum c'era la scritta 'RIP'. Alcuni l'hanno intesa come 'Riposano in pace'. Ma in realtà significava 'Ritorniamo in primavera'". Ad invitarli a Sanremo è stato il direttore artistico in persona, Claudio Baglioni: "Pensavamo di essere gli unici invitati. Invece abbiamo scoperto che ha invitato chiunque", scherzano.
Cosa ci sarà dopo? "Io vorrei fare contemporaneamente il rapper, lo youtuber e l'influencer", provoca Elio, "perché nel ventunesimo secolo se non fai quelle cose lì sei out: e questa è una delle cause delle fine degli Elio e le Storie Tese. Andare sul palco e cantare un brano complesso, dal punto di vista della struttura musicale, oggi è fuori contesto".

Nel testo della canzone gli Elii cantano: "Una carriera artistica, dolcemente stitica / ma elogiata dalla critica". Eppure lo scorso ottobre hanno lanciato una bella stoccata alla stampa musicale: "Non serve a niente, soprattutto se è in mano a gente che non sa neanche cosa sia un do". Ma quanto ha influito il giudizio della critica sul loro successo. E quanto lo hanno "cercato", l'"appoggio" della critica? "Ha influito sempre troppo. Nel senso che arrivare due volte al secondo posto a Sanremo è stato chiaramente troppo. Artificiale, diciamo... Pompato", rispondono loro in chiusura.

Dall'archivio di Rockol - Elio e le Storie Tese: le 9 canzoni con cui tutto ebbe inizio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.