Sanremo 2018: ecco chi vince secondo i bookmaker dopo la prima serata di festival

Sanremo 2018: ecco chi vince secondo i bookmaker dopo la prima serata di festival

E con martedì 6 febbraio ha preso il via ufficialmente la competizione. Ieri sera il pubblico del festival, in sala e nei salotti di casa, ha potuto finalmente ascoltare ed apprezzare per la prima volta tutte le canzoni in gara.

I nostri due giornalisti presenti in sala stampa a Sanremo si sono sbilanciati con i primi giudizi esprimendo le loro preferenze, che puoi leggere qui, con il commento all’intera prima serata. Mentre l’organizzazione del festival ha fornito una classifica parziale dopo la prima giornata, la puoi vedere qui.

Dopo il primo ascolto, dopo il nostro giudizio, dopo la prima classifica parziale, vi siete fatti un’idea su chi possa vincere il festival di Sanremo? Ancora difficile dirlo, lo sappiamo bene. Chi di lavoro emette pronostici, ovvero la Snai, la scorsa settimana indicava come favorito principale alla vittoria finale il duo composto da Ermal Meta e Fabrizio Moro. Sul podio insieme a questa inedita coppia, al secondo posto Ron e in terza posizione Mario Biondi.

Oggi, a gara iniziata, siamo andati a vedere se questa agenzia di scommesse ha mantenuto il proprio ranking invariato oppure se – una volta osservati sul palco tutti i protagonisti – ha modificato l’ordine di preferenza.

Questo, oggi mercoledì 7 febbraio, il pronostico Snai sul nome del vincitore della 68° edizione del festival di Sanremo. La prima serata di festival ha convinto i bookmaker (forse memori di quanto accaduto lo scorso anno quando Francesco Gabbani, presentatosi sul palco con la scimmia danzereccia, ha poi trionfato) a continuare sì nella loro idea che il duo composto da Ermal Meta e Fabrizio Moro sia il favorito principale – quota a 3.50 -, ma hanno fatto balzare in seconda posizione a mezza incollatura la band bolognese Lo Stato Sociale che è postata a 4, ovvero per ogni euro puntato se ne vincono 4. Al terzo posto Ron a 4.50. Segue Annalisa a 10. A 13 si trovano Mario Biondi, Max Gazzé, Noemi e Nina Zilli. Un paio di punti sotto, a 15, Giovanni Caccamo che precede, a 20, Elio e le Storie Tese, The Kolors e Ornella Vanoni accompagnata nella sua esibizione da Bungaro e Pacifico. Più in basso Enzo Avitabile e Peppe Servillo, Luca Barbarossa, Le Vibrazioni, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Renzo Rubino e i Decibel a 25. Buoni ultimi Red Canzian e Roy Paci con Diodato a 40.

Ermal Meta e Fabrizio Moro 3.50

Lo Stato Sociale 4

Ron 4.50

Annalisa 10

Mario Biondi 13

Nina Zilli 13

Noemi 13

Max Gazzé 13

Giovanni Caccamo 15

Elio e le Storie Tese 20

The Kolors 20

Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico 20

Luca Barbarossa 25

Enzo Avitabile e Peppe Servillo 25

Le Vibrazioni 25

Decibel 25

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli 25

Renzo Rubino 25

Red Canzian 40

Diodato e Roy Paci 40

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.