Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 04/02/2018

Super Bowl, tutte le volte che il concerto dell'intervallo ha fatto parlare più della partita: i casi Timberlake/Jackson, Madonna/MIA, Prince, Katy Perry e Red Hot Chili Peppers - VIDEO (4 / 6)


L'esibizione del Purple One in occasione dell'half time show del Super Bowl del 2007 - tenutosi all'Hard Rock Stadium di Miami - fu segnata da condizioni climatiche decisamente avverse: il cielo della Florida riversò sul palco della finale NFL una pioggia battente che complicò non poco, in termini tecnici, la performance di Prince. "Posso suonare questa chitarra?", chiese l'artista di Minneapolis durante l'esecuzione del suo brano più celebre - "Purple Rain", appunto - date le condizioni di palco e attrezzature. Ma il meglio doveva ancora venire: sull'assolo del leggendario brano un telo venne steso verticalmente davanti affinché - attraveso un gioco di luci - la silhouette del cantante venisse proiettata a dimensioni enormi a favore della platea. La chitarra personalizzata di Prince, quella a forma di "symbol", una prospettiva curiosa e uno sguardo malizioso restituirono, sul telo, l'immagine del cantante con una colossale erezione. I media ne parlarono ma l'"incidente", se tale può essere definito, non ebbe conseguenze dal punto di vista legale: "Noi rispettivamo le opinioni di chiunque, ma ci vuole una grande immaginazione per fare di questo concerto una controversia: insomma, è solo una chitarra", rispose l'allora portavoce della NFL Greg Aiello, precisando di non aver ricevuto reclami da parte delle associazioni di telespettatori.