Justin Timberlake - la recensione di "Man of the Woods"

Justin Timberlake - la recensione di "Man of the Woods"

Justin Timberlake dopo la doppia fatica di “The 20/20 Experience” vol 1 e 2 del 2013 torna con un altro disco dalla produzione impegnativa. Il tentativo è quella di mettere insieme il soul e l'r&b con la musica country e quella "Americana". 
In questo disco si fa aiutare a produrre The Neptunes (ovvero Pharrell Williams e Chad Hugo) e da Timbaland e in più anche da Chris Stapleton, nuovo re del country. 

“Man of the woods”, che verrà presentato nell'half time show del Superbowl la prossima domenica, è un disco ambizioso che nella testa del buon Timberlake avrebbe voluto rinverdire quel country-soul di Dan Penn o Jim Ford dei primi anni 70, ma l'operazione non riesce appieno. 

Leggi la recensione completa di "MAN OF THE WOODS" cliccando qui

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.