NEWS   |   Pop/Rock / 28/01/2018

Grammy 2018, la polemica della vigilia: a Lorde vietato esibirsi da sola (ai suoi colleghi maschi no)

Grammy 2018, la polemica della vigilia: a Lorde vietato esibirsi da sola (ai suoi colleghi maschi no)

A poche ore dall'avvio della sessantesima edizione dei Grammy Awards, che quest'anno avranno luogo al Madison Square Garden di New York invece che al più "tradizionale" Staples Center di Los Angeles, si registra una polemica che non mancherà di fare discutere: secondo quando riferisce Variety, a Lorde - in lizza con il suo "Melodrama" nella prestigiosa catergoria "Album dell'anno" - sarebbe stato vietato di esibirsi singolarmente.

La ricostruzione della testata californiana parla di un abboccamento tra la produzione dello show e l'artista neozelandese per coinvolgerla in un tributo allo scomparso Tom Petty, da realizzare con altri performer già previsti in scaletta: Lorde si sarebbe rifiutata richiedendo uno slot solista, slot già concesso dagli organizzatori, tra l'altro, a tutti i suoi concorrenti - Childish Gambino, Jay-Z, Kendrick Lamar e Bruno Mars, tutti di sesso maschile - nella categoria "Miglior album dell'anno". La richiesta della voce di "Royals", tuttavia, non sarebbe stata presa in considerazione dai produttori.

A dare adito al retroscena dipinto da Variety è stata la madre della cantante, Sonja Yelich, per mezzo di un post apparso sul suo canale Twitter personale:

Nell'articolo del New York Times riportato, è stato evidenziato il passaggio che recita: "Degli 899 nominati nelle ultime edizioni dei Grammy Awards, solo il 9% erano donne. (Quest'anno, Lorde è l'unica donna nominata nella categoria "Album dell'anno", e non è previsto che si esibisca)".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi