Willard Ahdritz (Kobalt), critiche a Jonathan Dworkin (Universal): 'Rischio che la musica diventi sottofondo? Preoccupazioni elitiste'

Willard Ahdritz (Kobalt), critiche a Jonathan Dworkin (Universal): 'Rischio che la musica diventi sottofondo? Preoccupazioni elitiste'

Hanno fatto discutere le dichiarazioni rilasciate ieri dal vicedirettore del reparto strategie musicali del gruppo Universal Music Jonathan Dworkin a proposito del rischio che il pubblico si disabitui - grazie alle moderne tecnologie - ad ascoltare la musica con attenzione. Dalle stesso palco dal quale ieri Dworkin ha lanciato l'allarme - quello della congresso NY:LON Connect di New York - sono arrivate a stretto giro le critiche di Willard Ahdritz, amministratore delegato della società di edizioni Kobalt.

"Quindi adesso degli elitisti possono dire alla gente cosa deve e cosa non deve fare? Anche Papa Francesco ha detto 'chi sono io per giudicare', e credo che queste parole calzino a pennello. Le persone ascoltano le hit da alta classifica in sottofondo, e qualcuno ha deciso anche cosa debbano sentire...", ha spiegato Ahdritz, che ha individuato nella supremazia esercitata dai grandi gruppi multinazionali ai danni delle realtà indipendenti nei palinsesti radiofonici mondiali un problema troppo a lungo trascurato dall'industria musicale: "Per come la vedo io, la top 40 radiofonica oggi è controllata da tre major: è una dittatura. E passare da una dittatura a una repubblica [lo streaming musicale, secondo la definizione data sempre a Ny:lon dal direttore marketing di Spotify Seth Farbman] è un bel passo avanti".

Music Biz Cafe, parla Ghemon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.