Sanremo 2018, Noemi al Festival con 'Non smettere mai di cercarmi': 'È una Sono solo parole parte seconda' - LA VIDEOINTERVISTA

Sanremo 2018, Noemi al Festival con 'Non smettere mai di cercarmi': 'È una Sono solo parole parte seconda' - LA VIDEOINTERVISTA

“Uno slogan che mi piacerebbe cantassero tutti a pieni polmoni”. Così Noemi racconta il ritornello di “Non smettere mai di cercarmi”, la canzone firmata con Diego Calvetti, Massimiliano Pelan e Fabio De Martino che la cantante romana porta al Festival di Sanremo. “È una canzone che parla del legame che abbiamo con gli altri, di quello che ci lasciano e di quello che lasciamo noi. In un periodo storico in cui siamo presi con l’idea di esserci, io dico che dobbiamo esserci anche per gli altri. Il bridge di ‘Sono solo parole’ diceva: ‘Il tempo che ho passato con te ha cambiato per sempre ogni parte di me’. È anche il senso di ‘Non smettere mai di cercarmi’. È una ‘Sono solo parole parte seconda’”.

Per Noemi è la quinta partecipazione a Sanremo. “È sempre una grande giostra. Ogni volta sono più grande e consapevole, e porto un pezzo diverso di me. Ma c’è meno incoscienza e un filino di paura in più. Tornare a Sanremo è un po’ come alzare sempre di più la posta a poker”. “Non smettere mai di cercarmi” sarà inclusa nel nuovo album “La luna” che Noemi considera un ritorno alla semplicità. “Ho un fatto un viaggio bellissimo. Sono passata per Londra, sono tornata in Italia con ‘Cuore d’artista’ e adesso ho cercato di tornare alla semplicità. Il titolo prende spunto da una canzone che Tricarico ha scritto per me, ‘La luna storta’. Mi piaceva l’idea di cantare alla luna. E poi è un disco lunatico, con cose e autori diversi, da Tricarico a Tommaso Paradiso”.

“Cuore d’artista” era prodotto da Celso Valli, “La luna” da Diego Calvetti. “Con lui si è deciso di ridurre tutto ai minimi termini: ci sono pezzi elettronici, ma non sono iperprodotti. È un ritorno alla canzone mainstream. Mi piace stare nel pop. Mi sono divertita molto a lavorare con Tommaso Paradiso, anche se non ci siamo conosciuti. Mi è piaciuta molto la sua ironia e la autocitazione di ‘Riccione’ nella canzone che mi ha dato che s’intitola ‘Autunno’”. Il tour arriverà più in là: “È un progetto che stiamo curando con molta calma. In questo tempo veloce in cui c’è una corsa a fare le cose di fretta, voglio muovermi con molta calma, con tempistiche… biologiche”. Intanto sono previste due date d’anteprima: il 27 maggio a Roma (Auditorium Parco della Musica) e il 29 maggio a Milano (Teatro degli Arcimboldi).

 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.