Shakira, il fisco spagnolo la accusa: 'Evasi decine di milioni di euro'. La difesa: 'Un equivoco'

Shakira, il fisco spagnolo la accusa: 'Evasi decine di milioni di euro'. La difesa: 'Un equivoco'

L'Agenzia delle entrate iberica ha contestato alla superstar colombiana - che da tempo risiede a Barcellona, dove vive col marito, il calciatore Gerard Piqué, e con i figli - l'evasione di "decine di milioni di euro" sui guadagni realizzati tra il 2011 e il 2014: come riferisce il quotidiano spagnolo La Vanguardia, Shakira - che nel periodo citato dai funzionari del governo di Madrid viveva già nella città catalana, pur non avendola ancora eletta come sua residenza ufficiale - avrebbe mancato di versare all'erario parte dei proventi dalle sue tournée internazionali.

Lo staff della cantante ha risposto a stretto giro, sostenendo che più di un'operazione di frode fiscale il caso sia frutto di un equivoco: citando "differenza di criteri" e "tecniche diverse" nella contabilizzazione dei tributi da versare il management di Shakira ha rigettato ogni accusa, spiegando come la propria assistita, non essendo ancora ufficialmente residente a Barcellona, avrebbe versato la tasse presso il paese dove allora risultava effettivamente residente. La spiegazione, però, pare non aver convinto le autorità, secondo le quali dal 2011 la popstar avrebbe superato la soglia dei 183 giorni di permanenza all'anno a Barcellona, limite oltre al quale la legge locale impone il versamento delle tasse a Madrid.

La vicenda è ora al vaglio della procura spagnola: se trovata colpevole dai giudici iberici, e in mancanza di un concordato che risolva economicamente la controversia, Shakira rischia di essere condannata a una pena detentiva della durata massima di due anni e a un'ingente multa.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.