Le quattro vite della Factory Records: torna in azione Tony Wilson

Le quattro vite della Factory Records: torna in azione Tony Wilson
Tony Wilson, eccentrico fondatore della leggendaria Factory Records di Joy Division, New Order e Happy Mondays (nonché protagonista principale, nell’interpretazione magistrale di Steve Coogan, del film semibiografico “24 hour party people”), ha una nuova etichetta discografica, F4 Records. Già nel nome la nuova “label”, che fa naturalmente base a Manchester, rievoca il marchio storico di Wilson (giunto, appunto, alla sua quarta incarnazione): e dalla città d’origine proviene anche il “collettivo musicale” hip hop, Raw-T, chiamato ad inaugurarne il catalogo con il singolo “Where we live”, in uscita il 31 gennaio (a marzo uscirà un loro album, “Realize and witness”). La distribuzione inglese è stata affidata alla Pinnacle, mentre sono in corso trattative per accordi di licenza sul mercato internazionale; sul sito Internet dell’etichetta sono in vendita download di altri artisti come i debuttanti Young Offenders e il veterano Vinni Reilly (Durutti Column).
Wilson, all’epoca già noto come giornalista televisivo per Granata TV, lanciò la Factory nel 1979: l’etichetta, da lui condotta con stile caotico e folle, ma anche creativo e genuinamente indipendente, finì successivamente sommersa dai debiti che il bizzarro “imprenditore” inglese e il gruppo dei New Order (suoi soci nell'iniziativa) accumularono nella gestione del celebre club The Hacienda, epicentro della tumultuosa scena manchesteriana dell’epoca. La Polydor si aggiudicò tutti i gruppi della scuderia: nessuno dei quali, si accorsero increduli i suoi dirigenti, aveva mai firmato un contratto discografico con Wilson.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.