Lorde e il concerto negato a Israele: arriva il sostegno di Roger Waters, Peter Gabriel, Tom Morello e Brian Eno

Lorde e il concerto negato a Israele: arriva il sostegno di Roger Waters, Peter Gabriel, Tom Morello e Brian Eno

Con una lettera aperta pubblicata sul sito del quotidiano britannico Guardian una schiera di musicisti di spicco sulla scena internazionale composta da - tra gli altri - il già Pink Floyd Roger Waters, l'ex frontman dei Genesis (da anni titolare di una fortunatissima carriera solista) Peter Gabriel, l'ex chitarrista di Rage Against the Machine e Audioslave Tom Morello e lo storico produttore Brian Eno, ha deciso di sostenere pubblicamente la decisione di Lorde di cancellare il concerto che la cantante neozelandese avrebbe dovuto tenere il prossimo 5 giugno al Convention Centre di Tel Aviv: "Scriviamo per sostenere Lorde, che ha reso pubblica la sua decisione di non esibirsi in Israele e per questo è stata bollata come 'fanatica' in una pagina pubblicitaria pubblicata dal Washington Post", si legge nel messaggio, "[Shmuley Boteach, il religioso a capo dell'organizzazione responsabile della pubblicazione sul quotidiano statunitense, ndr] non ha nulla da insegnare in tema di diritti umano agli artisti. Deploriamo le tattiche da bulli utilizzate per difendere le ingiustizie contro i palestinesi e per sopprimere la libertà di coscienza degli artisti".

Tra gli altri firmatari della lettera aperta ci sono il rapper Talib Kweli, la già Bikini Kill Kathleen Hanna e Tunde Adebimpe dei TV on the Radio.

La decisione della voce di "Melodrama" di cancellare la propria esibizione a Tel Aviv era stata contestata, ma in modo molto più delicato e dialogante, anche dall'ambasciatore israeliano in Nuova Zelanda Itzhak Gerberg, che aveva invitato la cantante a un incontro per "parlare di Israele, dei suoi traguardi e del suo ruolo come unica democrazia in Medio Oriente".

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.